Connect with us

X Factor 2019

Tutto sulle assegnazioni del secondo Live Show di X Factor 2019

Il secondo Live Show di XF13 di giovedì 31 ottobre vedrà come ospiti Lewis Capaldi e i Måneskin. Ecco la storia dei brani che canteranno gli artisti in gara

Tutto sulle assegnazioni del secondo Live Show di X Factor 2019
Jule Hering

Manca pochissimo al secondo Live Show di X Factor e, se state leggendo queste righe, significa che volete arrivare prontissimi a questo appuntamento. Domani, giovedì 31 ottobre, andrà in onda dall’X Factor Dome di Monza la seconda puntata di Live Show di  X Factor 2019. Ospiti di questo secondo Live (che sarà all’insegna del green e del rispetto della natura) Lewis Capaldi e i Måneskin.

Per questo motivo vi raccontiamo qualche chicca sulle assegnazioni dei brani con i quali vedremo confrontarsi i nostri artisti delle quattro categorie.

Insomma: se guardate X Factor in compagnia, tenete questo articolo sottomano, per stupire i vostri amici con date e informazioni sui brani che sentirete.

Pronti per una piccola anticipazione di cosa sentiremo alla seconda puntata di Live Show di X Factor 2019? Ecco qui le assegnazioni.

Sierra: 7 Rings (Anima Mia) – Ariana Grande

I Sierra hanno la capacità di prendere un sound super famoso e riconoscibile e renderlo proprio. Come? Con le loro rime e con il loro flow. Sono di fatto gli ultimi rappresentanti del mondo hip-hop tout court in questa edizione. E per questi secondi Live Show Samuel ha pensato di affidare loro 7 Rings di Ariana Grande. Stiamo parlando di un pezzone, di quelli che debuttano alla #1 della Billboard Hot 100 (traguardo conquistato da pochi big e mica con tutti i loro singoli). È il secondo brano estratto dal quinto album in studio della cantante vincitrice di un Grammy, dal titolo Thank U, Next. E non è una classica ballad emozionante strappalacrime. Anzi: il brano può essere considerato trap-pop e R&B. E Ariana in certe parti del pezzo sembra quasi rappare al pari di sue celebri colleghe (ecco perché i Sierra potrebbero sfruttare alla grande un brano come questo per la loro performance). Il videoclip – completamente rosa – è una bomba e Ariana è in compagnia delle sue amiche. Il brano, infatti, parla dell’importanza dell’amicizia.



Seawards: Clocks Go Forwards – James Bay

Questo gioiellino è contenuto nella Deluxe Version di Chaos and The Calm, il primo album in studio del cantautore britannico James Bay (2015). In realtà, il brano era già presente in The Dark of The Morning, il primo EP dell’artista. È una canzone chitarra e voce (riusciranno i Seawards a essere sempre più omogenei e uniti sul palcoscenico?) che ha un forte impatto emotivo. Racconta della necessità di un rapporto esclusivo che ti permette di non avere paura del tempo che passa. «We can hide under sheets, under heavy covers, So deep as the night draws in, and we’ll be slow honey lovers ‘til the clocks go forward again», canta James Bay.



Booda: Take Ü There – Skrillex, Diplo ft. Kiesza

Samuel ha scelto l’EDM. E così sarà. Durante il secondo Live Show di XF13 i Booda dovranno farsi valere con un brano che è una bomba ad orologeria: Take Ü There dei DJ Skrillex e Diplo, insieme alla canadese Kiesza. Questo pezzo è stato il primo singolo estratto dall’album in studio Skrillex and Diplo Present Jack Ü del 2014. E si basa essenzialmente su due elementi principali: il sound riconoscibilissimo dei due DJ e la forza vocale di Kiesza che, in certi punti, tira degli acuti da far tremare le finestre. Una curiosità: anche Missy Elliott ha pubblicato un suo remix del brano.



Nicola Cavallaro: Old Town Road – Lil Nas X ft. Billy Ray Cyrus

Qui su Billboard Italia ne abbiamo parlato a lungo. Anche perché Old Town Road ha raggiunto risultati, in questi ultimi mesi, che hanno fatto la storia nella musica made in USA (e non solo). Quando, infatti, Lil Nas X ha lanciato il remix del suo brano insieme a Billy Ray Cyrus (sì, è il padre di Miley) ha raggiunto la prima posizione della Hot 100. E – con 17 settimane consecutive alla #1 di questa chart – ha raggiunto il record per il maggior numero di settimane in vetta alla Billboard Hot 100. Prima di lui questo primato era di One Sweet Day (Mariah Carey ft. Boyz II Men) e Despacito (Luis Fonsi ft. Justin Bieber). Ah, un’ultima cosa: sono stati molti gli artisti che hanno partecipato a nuovi remix del brano. Tra questi anche Diplo, Young Thug e RM dei BTS.



Eugenio Campagna: Scomparire – Giovanni Truppi

Una nuova (bella) prova per Eugenio Campagna (in arte Comete). Dopo la performance applauditissima della scorsa settimana con una sua versione super intensa di Arsenico di Aiello, Eugenio si confronta con un altro brano nel quale può dimostrare le sue doti di interprete. Scomparire di Giovanni Truppi è un gioiellino contenuto nel suo album di debutto del 2009, C’è un Me Dentro di Me. Truppi, cantautore nato a Napoli nel 1981, ha una scrittura ben precisa e definita. E ha una modalità di esprimersi tutta sua. Il significato del pezzo è profondo: «Due che si abbracciano strettissimi ce la fanno a scomparire».



Marco Saltari: My Sweet Lord – George Harrison

Marco Saltari canta Harrison. My Sweet Lord è il brano che – dopo lo scioglimento dei Beatles – rappresenta l’inizio della carriera da solista di George Harrison. Insomma: un brano dal forte significato storico. La canzone – che prende come fonte d’ispirazione Oh Happy Day – racconta della necessità dell’artista di avere un rapporto diretto con Dio. Ma di quale Dio sta parlando? Questo punto è interessante perché nel testo compaiono sia le espressioni «Hallelujah» (liturgia cristiana) che «Hare Kṛṣṇa» (mantra indù). Quest’ultima preghiera è di fatto uno dei mantra più importanti del Visnuismo: Harrison non apparteneva a nessuna organizzazione spirituale ma sappiamo essere un devoto di questo percorso. In ogni caso My Sweet Lord va oltre alla definizione di Dio e, appunto, vuole farci concentrare sul nostro bisogno di avere un interlocutore divino nella nostra vita. Nonostante alcune accuse di plagio, il brano è arrivato alla #1 in moltissimi Paesi del mondo.



Lorenzo Rinaldi: La Notte –  Arisa

Uno dei capolavori della musica pop italiana di questi ultimi anni. Arisa – che, tra le altre cose, è stata giudice in tre differenti edizioni di X Factor Italia (2011, 2012 e 2016) – ha presentato La Notte al Festival di Sanremo 2012. Con questo brano (scritto da Giuseppe Anastasi e prodotto da Mauro Pagani) si è classificata seconda alla kermesse (quell’anno ha trionfato Emma con Non È l’Inferno). Il testo è delicato e profondo e racconta della dignità del dolore, quando finisce una storia d’amore. Lo sapevate che ne esistono anche una cover in spagnolo (La Noche, interpretata dalla band messicana Sandoval) e una in portoghese (A Noite della brasiliana Tie)?



Enrico Di Lauro: Cieli Immensi – Patty Pravo

Anche questo è un brano presentato al Festival di Sanremo. Cieli Immensi è stato uno dei brani in gara al Festival della Canzone Italiana del 2016. Con questo brano (scritto da Fortunato Zampaglione e prodotto da Michele Canova Iorfida) la Patty nazionale si è classificata sesta ma si è portata a casa il Premio della Critica Mia Martini. La canzone è stata accolta infatti molto bene da pubblico e critica, anche per l’apertura che riesce a dare. L’interpretazione di Patty Pravo è stata fondamentale perché un brano così emozionante potesse entrare nel cuore di tanti. Come la proporrà il nostro Enrico? Staremo a vedere…



Davide Rossi: In Alto Mare – Loredana Bertè

Continuano le canzoni delle grandi donne di casa nostra. Davide proverà a emozionarci con In Alto Mare, un pezzo ben differente da quello scelto per lui da Malika per il primo Live Show (How Long Has This Been Going On? di George Gershwin). Pubblicato nel 1980, In Alto Mare è ormai un classico di Loredana Bertè ed è considerato uno dei suoi brani più celebri. Al punto che il brano è stato lanciato anche nel mercato olandese…



Giordana Petralia: Summertime Sadness – Lana Del Rey

Dopo essere stata salvata da Mika, giudice speciale del ballottaggio della prima puntata dal vivo di X Factor, Giordana ci prova con Summertime Sadness di Lana Del Rey. Il brano è un ottimo manifesto dell’artista che ha da poco pubblicato il suo ultimo disco Norman Fucking Rockwell!. La sua hit Summertime Sadness ha un sound definitissimo, malinconico e affascinante. È il quarto singolo estratto dal suo secondo album, Born to Die, del 2012. Ha fatto molto discutere il video del brano, che vede come protagoniste due donne che vivono una storia d’amore con malinconia e pure spensieratezza. Il video (nel quale compare anche Lana del Rey, come una delle due protagoniste, insieme alla modella Jaime King) si chiude con il suicidio delle due amanti.



Sofia Tornambene: Fix You – Coldplay

Per Sofia, Sfera Ebbasta ha pensato a Fix You dei Coldplay. Si tratta di un brano che ha un grandissimo potenziale emozionale, e questa è una cosa molto importante per Sofia che – nelle sue esibizioni – ci ha sempre abituato al brividino facile. Questo pezzo è stato il secondo singolo estratto dal terzo disco in studio dei Coldplay, X&Y. Il brano – nel quale l’interpretazione di Chris Martin è davvero commovente – parte con un’intro all’organo e si conclude con pochi secondi pianoforte e voce. Ma il tutto dopo un coro esplosivo che non può lasciare indifferente nessuno.



Una foto del Primo Maggio a Taranto della scorsa edizione, foto di Simone Cecchetti Una foto del Primo Maggio a Taranto della scorsa edizione, foto di Simone Cecchetti

Uno Maggio Libero e Pensante di Taranto: non un concerto in streaming

ROCK

Stabber, foto di Fabrizio Di Nucci Stabber, foto di Fabrizio Di Nucci

Stabber è il produttore del momento. L’intervista

HIPHOP

Billboard Calling Billboard Calling

Billboard Calling prosegue. Non ci fermiamo neanche a Pasqua

NEWS

Gaia durante la finale di Amici Gaia durante la finale di Amici

Amici 19: ha vinto Gaia ma anche Maria De Filippi

NEWS

2017 - 2020 Copyright © Billboard Italia - BBI SRL a Parcle Group Company

Connect
    • TikTok
Newsletter Signup