Da Vasco e Marracash a J Balvin con Ed Sheeran, il meglio delle nuove uscite di oggi

Doppietta impedibile di collaborazioni top, una italiana e una internazionale. Ma non solo: oggi sono usciti anche i nuovi singoli di sangiovanni e Holden e l’ottimo album d’esordio di J Lord
Vasco Rossi, Marracash - nuove uscite 25 marzo
Vasco Rossi e Marracash (fonte: ufficio stampa)

Un venerdì segnato da due collaborazioni ai massimi livelli, una italiana e una internazionale. Fra le nuove uscite di oggi, venerdì 25 marzo, si distinguono ovviamente la nuova versione de La pioggia alla domenica di Vasco insieme a Marracash e la “strana coppia” J Balvin – Ed Sheeran. Questi ultimi hanno unito le forze addirittura per un doppio singolo: Sigue / Forever My Love.


Ma non è tutto. Fra le uscite da non perdere questa settimana vi segnaliamo anche gli appassionati nuovi singoli di sangiovanni (cielo dammi la luna) e di Holden (Farmi a Pezzi), oltre all’ottimo album d’esordio di J Lord (con un’azzeccata focus track in feat. con Massimo Pericolo, Pelle d’Oca).


Buon ascolto!

Le nuove uscite di venerdì 25 marzo da non perdere

Vasco Rossi feat. Marracash, La pioggia alla domenica

I due nomi insieme incutono persino un certo timore: Vasco e Marracash. Sappiamo che entrambi hanno espresso in svariate occasioni la loro stima reciproca e che si erano incontrati (pare) casualmente a Los Angeles nel 2015, quando erano lì per lavoro. Oggi però è uscita la loro prima collaborazione ufficiale, per La pioggia alla domenica, un brano di Vasco presente nel suo ultimo album uscito a novembre Siamo qui. L’arrangiamento non è cambiato, sono state aggiunte le barre di Marra che si inseriscono perfettamente nel mood di disincanto generale. Niente di più (né di meno) di quello che ci si aspettava.

J Balvin & Ed Sheeran, Sigue / Forever My Love

I crossover che non ti aspetti: chi si sarebbe immaginato di sentire Sheeran cantare in spagnolo su un classico “dembow”, la pulsazione ritmica resa celebre dal reggaeton? I due big hanno unito le forze non per uno ma per due singoli: se nel primo è l’inglese che entra nel mondo musicale del colombiano, in Forever My Love, dolce ballad di chitarra acustica, avviene il movimento inverso. Perfetta complementarità di dimensioni musicali che si scoprono sorprendentemente vicine.

sangiovanni, cielo dammi la luna

Non è ancora sceso l’hype per la sanremese farfalle che il “sangio” ha già sfornato nuovi brani. Dopo Tilt insieme alla “premiata ditta” Mecna-CoCo, ecco il nuovo singolo solista. In questo caso si tratta di un accorato lamento sui limiti della condizione umana e sul desiderio implacabile di sfidarli. Versi come “Siamo briciole in un mondo che non basta” suonano come una sintesi di certi passaggi leopardiani. Produzione ridotta all’essenziale: voce, pianoforte e pochissimo altro.

J Lord feat. Massimo Pericolo, Pelle d’Oca

J Lord esordisce oggi con l’album No Money More Love dopo una scalata verso la notorietà fatta di singolo in singolo, uno per ogni gradino. Ora finalmente il rapper campano può guardare ciò che ha fatto dall’alto, magari dal tetto di uno dei grattacieli di New York. E l’atmosfera di cui è impregnato tutto il disco viene proprio da lì, fondendo la cultura hip hop con le barre crude dell’artista, a metà tra tradizione e sperimentazione. Pelle d’Oca è uno dei brani più interessanti del debutto di J Lord con l’album No Money More Love. Con il contributo di Massimo Pericolo, le due giovani penne si sublimano l’un l’altra.

Holden, Farmi a Pezzi

Holden mette le proprie emozioni a nudo in una traccia che parla di una di quelle relazioni che fanno male ma per le quali daresti comunque tutto. Su una base che è una sua stessa produzione, Joseph Carta (questo il suo vero nome) racconta la sua esperienza nel nuovo singolo. Un pezzo che sa emozionare anche grazie a una buona esecuzione sia nel cantato che nel flow, oltre a un beat evocativo e malinconico.


Articolo Precedente
J Lord

J Lord: «Il mio esordio darà fastidio a qualcuno, ma io mi sento autentico»

Articolo Successivo
Taketo Gohara

Milano Art Week: a BASE Milano arriva "Marginal Carillon", opera di Eugenio Tibaldi e Taketo Gohara

Articoli correlati

Total
1
Share