I Sum 41 tornano in Italia al Bay Fest 2021 (che diventa di quattro giorni)

Annunciata una data nel nostro paese per il prossimo anno. I Sum 41 hanno voluto dire la loro sul movimento Black Lives Matter
Derick Whibley dei Sum 41 durante il concerto alla Lotto Arena di Anversa
Derick Whibley dei Sum 41 durante il concerto alla Lotto Arena di Anversa

Oggi, lunedì 15 giugno, gli amanti del punk-rock potranno festeggiare l’arrivo di una bella notizia. I Sum 41 torneranno dal vivo in Italia al Bay Fest 2021.

Ma non è tutto qui. Infatti, il celebre festival al Parco Pavese di Bellaria/Igea Marina torna il prossimo anno con una giornata in più, ribattezzata “warm-up”. Si tratta di un giorno all’insegna della musica. Ma pure delle attività che danno ancora più valore a un festival punk-rock: lo skateboard, la birra e il mare. Il prossimo anno, quindi, nei giorni subito precedenti a Ferragosto (dall’11 al 14 agosto) ci sarà un vero e proprio ritrovo per gli amanti della musica. E i Sum 41 sono un nome davvero perfetto per questo ritorno.

La band ha dovuto interrompere la propria tournée (il No Personal Space Tour) a causa della pandemia da Coronavirus. Proprio in questi giorni stanno annunciando le nuove date di recupero, compresa quella al Bay Fest 2021.

In queste ultime settimane, comunque, i componenti della band hanno trovato il tempo per stare vicini al loro pubblico. Sul canale YouTube dei Sum 41 sono presenti le studio session di alcuni tra i loro brani più celebri. Un esempio? Nell’ultima puntata – uscita ieri, 14 giugno – il cantante Deryck Whibley ha rivisitato The Hell Song. Eccola:

Lo stesso Whibley ha voluto dire la sua sul movimento Black Lives Matter: «Quando avevo 21 anni ho scritto le parole che sono diventate la canzone Still Waiting. All’epoca sembrava un’affermazione piuttosto semplice e avevo sperato che quando li avrei cantati più tardi nella vita le cose sarebbero andate meglio. È sconvolgente il fatto che quasi 20 anni dopo le cose sembrano andare anche peggio».

E ha concluso: «Sono inorridito da quello che è successo nel paese la scorsa settimana e spero che insieme possiamo iniziare a cambiare il mondo in meglio. Dobbiamo condividere amore e sostegno ora più che mai».

Il bassista dei Sum Cone McCaslin, invece, ha manifestato insieme a suo figlio per sostenere la causa di Black Lives Matter.

View this post on Instagram

Toronto Anti-Racism Youth/Kid March this morning. Proud of Max for thinking up what he wanted to write and then made his own signs for him and Ayla. Gotta Educate the youth so they don’t make the same mistakes the previous generations have. #endracism #maxmccaslin #aylarosemccaslin

A post shared by Cone McCaslin (@officialconemccaslin) on

È già disponibile da oggi, lunedì 15 giugno, il primo biglietto comulativo per i quattro giorni di festival. Il cosiddetto Early Bird potrà essere acquistato fino al 30 giugno. I nomi al momento confermati per l’edizione 2021 del Bay Fest sono: Sum 41, Bad Religion, The Bouncing Souls, Circle Jerks, Flogging Molly, Millencolin.

Articolo Precedente
Emma partecipa a IoLavoroConLaMusica

#IoLavoroConLaMusica: chi ha aderito all'appello al Governo (e perché)

Articolo Successivo
Michael Campanella/Getty Images

L'Eurovision Song Contest 2021 sarà a Rotterdam dal 18 al 22 maggio

Articoli correlati
Total
3
Share