Strage in Texas, Madonna invoca la riforma sulle armi: «Basta parole, è il momento di agire»

«Quanto è tragico dover supplicare di tenere i bambini e tutti gli esseri umani al sicuro dalla violenza?», ha scritto la popstar su Instagram
Madonna - Uvalde
Alcune delle vittime della strage di Uvalde

Madonna è una delle ultime celebrità che hanno preso posizione contro la gun violence dopo la drammatica sparatoria di Uvalde, Texas. Martedì 24 maggio in una scuola elementare hanno perso la vita 19 bambini e due insegnanti.


«Non posso immaginare lo strazio che staranno provando i genitori di questi 19 bambini», ha scritto la popstar su Instagram postando una commovente clip del suo video di God Control del 2019. «Io ho figli che vanno alle elementari. Se un giorno non tornassero a casa non saprei come sopravvivere».


Madonna ha adottato le gemelle Stella ed Esther nel 2017. Nel suo commosso post, si chiede come sia possibile che il killer 18enne «abbia potuto comprare due fucili automatici il giorno del suo compleanno senza nessun controllo ulteriore, nessun addestramento alla sicurezza, nessuna domanda».

E ancora: «La NRA (National Rifle Association, la potente lobby americana delle armi, ndt) si rifiuta di cambiare la propria posizione. E il Congresso non riesce a far passare una sola riforma che richieda leggi più severe sull’utilizzo di armi da fuoco. Nonostante quest’anno in America esse abbiano fatto più morti di quanti giorni ci sono in un anno. Com’è possibile???».

Madonna chiede ai legislatori di «proteggere i nostri bambini» e di «limitare l’accesso alle armi da fuoco in caso di persone a rischio di far del male a se stesse o agli altri».

Ha aggiunto: «Dobbiamo insistere sull’addestramento obbligatorio per i possessori di armi. Proprio come è richiesto che le persone studino e passino un test per avere la patente di guida. Un’auto è una potenziale arma, se non usata correttamente. E allora perché non farlo con le armi da fuoco?».

E ha concluso così: «Quanto è tragico dover supplicare di tenere i bambini e tutti gli esseri umani al sicuro dalla violenza? Basta parole, è il momento di agire».

Le dichiarazioni di Madonna si aggiungono a quelle di innumerevoli politici democratici, attivisti e altri musicisti che chiedono al governo di agire per limitare il problema della gun violence nel paese.

La strage di Uvalde è arrivata appena dieci giorni dopo che un suprematista bianco 18enne, pesantemente armato, ha aperto il fuoco in un supermercato di Buffalo, New York, uccidendo dieci persone. Il suo obiettivo era specificamente quello di uccidere persone di colore. Dieci anni fa, un killer 20enne uccise venti bambini e sei adulti alla Sandy Hook Elementary School di Newton, Connecticut.

Il post di Madonna


Articolo Precedente
Måneskin

I Måneskin portano il rock sul red carpet di Cannes

Articolo Successivo
Sicily Music Conference, il pubblico al Museo Salinas, una delle sedi del festival. Foto di Daniele Bellanca

Sicily Music Conference: il festival che unisce la Sicilia grazie a una riflessione sulla musica

Articoli correlati

Total
1
Share