Sónar presenta Sónar+D CCCB 2020: un’edizione locale e virtuale

Per fronteggiare in sicurezza il virus senza dover rinunciare a contenuti, performance e sguardi sul locale, per l’edizione 2020 nasce Sónar+D CCCB 2020
Artistas Sónar+D CCCB 2020

L’industria musicale sa bene cos’è successo da febbraio. Nell’ampia cornice di eventi sparsi per tutto il mondo, chi è riuscito a rimanere a galla ha dovuto fare i conti con pianificazioni e navigazione a vista, concept da ripensare e cancellazioni dell’ultimo momento da cui ripartire.

Sembra banale, ma per riuscire a fare un evento nel 2020/2021 servono spalle larghe e idee chiare, al passo con le necessità sanitarie e gli stravolgimenti culturali, che in certi casi possono offrire uno spunto di riflessione.

Sónar ha fatto uno sforzo di ricettività, cogliendo la grande potenzialità che il locale – un concetto tornato urgenza durante il lockdown – può avere nell’ossatura di un evento ampio come il proprio.

Non solo come propria città, ma anche come proprio spazio domestico o urbano. Insomma, locale è ovunque uno si trovi.

Ecco perché il 18 e 19 settembre Sónar introdurrà un nuovo formato multicanale, Sónar+D CCCB. Per la prima volta, Sónar diventerà una piattaforma audiovisiva e digitale, con tutta la sua programmazione disponibile online dal web attraverso due canali di streaming gratuiti e contenuti esclusivi on-demand.

Un totale di 140 artisti e relatori prenderanno parte a oltre 70 attività tra concerti, dibattiti, dj set, workshop, mostre e nuovi formati come le esclusive videoperformance prodotte appositamente per l’evento da numerosi artisti.

Inoltre, l’evento assumerà la direzione del Centre de Cultura Contemporània de Barcelona (CCCB) durante entrambe le giornate con attività dal vivo, con una partecipazione ad ingressi limitati.

La trasmissione in diretta streaming avrà luogo venerdì 18 e sabato 19, tra le 10:30 e le 02:00 CET su sonar.es e sonarplusd.com.

Le attività presenti al CCCB di Barcellona si svolgeranno in entrambi i giorni dalle 10:30 alle 00:00, mentre i dj set della Torre d’Alta Mar potranno essere guardati online solo dalle 12:00 alle 24:00.

Nove workshop che potranno essere seguiti sia online che di persona su più argomenti come la realtà virtuale, le molteplici applicazioni di algoritmi o design.

Sia al CCCB che online ci saranno un totale di 15 attività, comprese le presentazioni di studi creativi, Università di Barcellona e installazioni artistiche incluse in Sónar+D CCCB.

I topic della consapevolezza ambientale e del rapporto tra arte e scienza occuperanno una posizione centrale.

Il programma di conferenze, dibattiti e presentazioni, ruoterà attorno a 5 aree tematiche: il tema principale sarà la scienza e il suo approccio transdisciplinare nei campi della bioacustica, delle neuroscienze; biohacking e cambiamento climatico.

Le altre quattro aree si concentrano sulla robotica e la sua interazione con gli esseri viventi, i progressi nella tecnologia immersiva e l’iper-realtà, l’intelligenza artificiale e il suo ruolo nell’economia della creatività e, come sempre al Sónar, nuove interfacce e strumenti per la creazione di musica e audiovisivi.

Sónar+D CCCB : musica locale

Con locale, però, si guarda anche a quello che i luoghi più vicini alle radici dell’evento hanno prodotto.

Questa edizione speciale di Sónar+D CCCB si concentrerà infatti sul talento e la creatività locale, con più di 70 artisti (tra cui Morad, nativo di L’Hospitalet de Llobregat) e relatori di Barcellona a guidare l’evento per favorire le comunità creative locali.

Il programma generale includerà première e numerosi show, con protagonisti ed artisti di ogni genere. Oltre al già citato Morad, ci saranno Max Cooper, Arca, Maria Arnal i Marcel Bagés, Ryoji Ikeda, Nicola Cruz, Morad, Ms Nina, Niño de Elche, un talk tra Holly Herndon e Richie Hawtin. Da segnalare anche il format di immersione audiovisiva di Alba G. Corral.

Sónar+D CCCB si occuperà principalmente proprio delle esigenze e delle preoccupazioni delle comunità locali, oltre a evidenziare le idee più preziose per il presente e il futuro immediato. 

Il programma di attività presenterà un’eccezionale esposizione del talento artistico, scientifico e tecnologico di Barcellona e della Catalogna. Più di 44 artisti locali sono presenti nel programma musicale e audiovisivo principale e 32 professionisti chiave ed esperti della città e del paese conducono i dibattiti, conferenze e presentazioni di progetti.

I luoghi di Sónar+D CCCB 2020

Il Centre de Cultura Contemporània de Barcelona (CCCB) e Torre d’Alta Mar saranno i luoghi e i set cinematografici principali dei due canali che trasmettono in diretta Sónar + D CCCB. Oltre a questi, sono coinvolti anche altri luoghi a Barcellona come il centro d’arte digitale IDEAL, gli studi betevé, il Centre d’Art Santa Mònica o Torre Barrina – a L’Hospitalet de Llobregat –, nonché otto stazioni della metropolitana su la rete metropolitana e numerosi pezzi artistici registrati a Londra, Berlino, Madrid, Quito, Tallinn e Tokyo.

Per la prima volta, inoltre, il public media service di Barça, betevé, ​​sarà responsabile della produzione e della trasmissione in diretta di Sónar + D 2020. Inoltre, alcuni dei contenuti saranno trasmessi sul suo canale televisivo.

La pre-registrazione obbligatoria per godere delle attività sia virtuali che faccia a faccia sarà aperta tramite sonarplusd.com da questo lunedì 14 settembre alle 10:00 CET.

Articolo Precedente
Ascolta qui Toosie Slide di Drake

Da Drake a P!nk: le star condividono il primo giorno di scuola dei figli

Articolo Successivo

Marilyn Manson: ascolta il nuovo album "We Are Chaos"

Articoli correlati
Total
2
Share