Social Music City diventa una struttura d’emergenza

I 20mila metri quadrati del Social Music City di via Lorenzini a Milano sono stati concessi fino al 30 aprile in comodato gratuito al Comune
Social Music City a Milano diventa una struttura d'emergenza

È di oggi, martedì 31 marzo, la notizia che i 20mila metri quadrati del Social Music City di via Lorenzini a Milano sono stati concessi fino al 30 aprile in comodato gratuito al Comune di Milano. Il tutto per supportare l’emergenza dovuta al Coronavirus.

Gli allestimenti, l’utilizzo e la gestione dello spazio – che ha già ospitato DJ set e live importanti – saranno a cura della Protezione Civile e di Emergency. Ci saranno 36 stanze attrezzate.

Riccardo Lai, procuratore del Social, ha spiegato: «In un momento così grave per tutto il mondo, Social Music City vuole dare il suo contributo in questa battaglia che coinvolge tutti noi, consapevoli dello sforzo indescrivibile al quale sono sottoposte tutte le persone che lavorano giorno e notte negli ospedali per salvare vite umane. A loro va la nostra eterna gratitudine, un messaggio che parte dal Social ma che sono sicuro accomuni tutti i professionisti dell’intrattenimento serale e notturno».

Lai ha continuato: «Il nostro è un settore composto da imprenditori e che contribuisce a creare occupazione e un indotto importante. Doveroso, in una fase emergenziale come questa, fare la nostra parte. Social Music City tornerà con la sua musica e i suoi DJ al termine di questa emergenza».

Secondo quanto comunicato la concessione è tacitamente rinnovabile fino al termine dello stato di emergenza.

Articolo Precedente
Guarda in anteprima il video di Casa De Papel dei Legno

"Casa de Papel": in anteprima il nuovo video dei Legno

Articolo Successivo
Come funziona la tecnologia 8D?

Tutta la verità sull'audio 8D. Cos'è, come funziona, i pro e i contro

Articoli correlati
Total
35
Share