Da Shiva ai Muse con Elisa, le migliori nuove uscite di oggi

Tra le release del giorno anche i nuovi singoli dei 2nd Roof con Neima Ezza e i ToTheMoon, Achille Lauro e la deluxe version dell’ultimo disco di Irama
Shiva

Pensavate che questo fosse un venerdì come tutti gli altri? Bravi, giusto, lo è. C’è solo un piccolissimo particolare: siamo nel pieno della Milano Music Week 2022. Se siete a Milano, probabilmente sarete sballottati da un panel all’altro, starete volando da un talk a Nord a uno a Sud. I litri di caffè che servono la mattia dopo tutti questi party esclusivi e non a cui un po’ tutti abbiamo partecipato per la foto – per la promo – per la FOMO sono ormai inquantificabili. E forse, in questo marasma di live, incontri segnati in agenda e free drink passati sottobanco, vi sarete persi le (tantissime) nuove uscite del giorno. Non temete, siamo qui per tenervi sul pezzo anche questa settimana.

Puglia Sounds Plus

Tra le release che abbiamo scelto oggi ci sono infatti Milano Demons, il nuovo disco di Shiva, l’inedita collaborazione tra i Muse ed Elisa in Ghosts (How Can I Move On), i nuovi singoli di Achille Lauro, dei 2nd Roof con Neima Ezza e ToTheMoon e la deluxe edition di Il giorno in cui ho smesso di pensare di Irama. Un props (termine usato unicamente per sentirci cool) va anche a RAVE, ECLISSI, il nuovo disco di Tananai, al joint album fatto a 4 Mani da Inoki & DJ Shocca e a This Is What I Mean, la nuovissima monumentale opera di Stormzy di cui vi consigliamo caldamente l’ascolto.


Dunque, preparatevi l’ennesima tazza di caffè, mettete delle scarpe comode per correre da una parte all’altra della città, infilatevi le cuffiette nelle orecchie e godetevi tutte le vibes di cui avete bisogno per affrontare il weekend.

Shiva

Dopo averci accolto nella sua Dolce Vita, Shiva ci dà il benvenuto tra i Milano Demons nel suo nuovo disco uscito oggi e annunciato a sorpresa solo qualche giorno fa. Il rapper ci apre le porte della sua vita (e di Milano Ovest) con ben diciassette tracce che spaziano dalla trap al pop grazie al tocco magico di Drillionaire (oltre che Adam11, Daves, Finesse e Madfingerz). Tra i pezzi che ci gasano più di tutti (sì, oggi ci sentiamo giovani) il riuscitissimo esercizio di trap-style Rollie AP con Pyrex e gli Slings, Cicatrici con una strofa clamorosa di Tedua (quanto ancora dobbiamo attendere per questo album?), Alleluia con Sfera (una hit conclamata già dal primo secondo) e Un altro show insieme a Geolier (perché l’asse Milano-Napoli non delude mai).

Muse, Elisa

È stata la mano di Elisa (e di Matthew Bellamy) a rendere celestiale questo brano dei Muse già contenuto in Will of the People. Ghosts (How Can I Move On) era già una super ballad imponente nella sua essenzialità, ma la voce unica di una delle regine del pop italiano l’ha resa un gioiello ancora più prezioso. Come lei stessa ha raccontato, l’incontro con i Muse è avvenuto nei primi 2000 a un festival italiano in cui entrambi partecipavano. La collaborazione di cui avevamo bisogno.

2nd Roof, Neima Ezza, ToTheMoon

Tiziano Ferro è chiaramente il cantante preferito dei ragazzi di Zona 7. Perché puoi fare il duro quanto vuoi, ma tutti almeno una volta abbiamo pianto cantando a squarciagola Sere nere. Dopo la citazione di Vale Pain in Senza emotions, un altro membro della Seven 7oo attinge dal repertorio del Tiziano nazionale. Si tratta di Neima Ezza, che su una produzione firmata 2nd Roof e insieme ai tedeschi ToTheMoon ci catapulta dritti dritti nel 2001 ma con il sound del 2022 con Perdonami. Un po’ Io e te, tre metri sopra San Siro, ma sotto sotto anche noi siamo dei romanticoni e la stiamo già ascoltando in loop.

Tra le nuove uscite del giorno anche Achille Lauro e Irama

Achille Lauro

L’istrione della musica italiana è finalmente tornato sulle scene e anche questa volta è riuscito a sorprenderci, dunque non poteva non entrare di diritto tra le nostre nuove uscite di oggi. Achille Lauro ha pubblicato oggi Che sarà, una ballatona alla Sign of the Times di Harry Styles prodotta da Gow Tribe e Gregorio Calculli in cui l’ex ragazzo madre, fatto il giro di boa dei 30 anni, si interroga sulle grandi questioni della vita. Che sarà del futuro del mondo non lo sappiamo, ma possiamo scommettere che questo brano sarà un successo.

Irama

Si scrive “Irama”, si legge “hit”. Il suo album, Il giorno in cui ho smesso di pensare, è uscito più di quattro mesi fa ed è ancora nelle classifiche dei più ascoltati. Dunque, visto che ormai le sappiamo tutte a memoria, uno dei giovani cantautori più apprezzati degli ultimi anni ha deciso di farne una versione deluxe con tre brani inediti (tra cui uno, Canzoni tristi, prodotto da Sick Luke, insieme alla golden girl Rose Villain) in cui ancora una volta mostra tutta la sua scioltezza nel passare dal pop al rap. Giovane fuoriclasse.

Puglia Sounds Plus

Articolo Precedente
Tananai - 1

100% Tananai, tra il Rave e l’Eclissi: l’intervista

Articolo Successivo
I Coma Cose, California e Fausto Lama. Foto di Mattia Guolo

Milano Music Week 2022, gli eventi del weekend da non perdere

Articoli correlati
Puglia Sounds

Total
3
Share