Tra i nomi degli artisti che parteciperanno al prossimo Festival di Sanremo, ne manca uno. È quello di Loredana Bertè, quarant’anni di carriera alle spalle e un recente progetto importante contro il femminicidio. Nel 2016, infatti, la cantante ha pubblicato il disco Amici Non Ne Ho… Ma Amiche Sì, un lavoro contenente numerosi duetti con colleghe del panorama musicale italiano che si è concluso con una data evento (contro la violenza sulle donne) all’Arena di Verona.

Con un post sulla sua pagina Facebook, la cantautrice di Sei Bellissima ha spiegato i motivi della sua assenza nel cast del Festival: «Siamo “Ufficialmente dispersi”! “Sul palco sono rose e fiori, dietro le quinte è guerra grande”… Sono molto amareggiata. Mi sono attenuta al regolamento del Festival di Sanremo presentando, tramite i canali ufficiali, nei tempi e nei modi richiesti, un pezzo al quale credevamo molto. Il giorno prima della comunicazione dei nomi dei big in gara ARRIVA LA DOCCIA FREDDA: sono stata contattata dal portavoce del direttore artistico, il quale mi ha proposto una canzone di Biagio che era pervenuta alla commissione. Avrei dovuto provinarla in poche ore… ascoltarla, impararla, registrarla. Tra l’altro quel pezzo già mi era stato proposto da Biagio stesso qualche settimana prima ed io gentilmente avevo declinato, spiegandogli che già avevo fatto la mia candidatura ufficiale».

Loredana Bertè, quindi, non è in gara a Sanremo 2018 perché avrebbe rifiutato un brano scritto dal collega Biagio Antonacci. Il commento della cantante continua: «Alla fine ho deciso di restare fedele alla mia scelta artistica, sicura che avrei dovuto rinunciare al festival. Mi spiace per il mio pubblico che aspettava di rivedermi su quel palco, ma ho preferito essere fuori da Sanremo e non tradire il mio mondo artistico piuttosto che essere in gara con qualcosa che non mi somigliava».

Il post si chiude con due hashtag molto chiari: #coerenza e #rispettopermestessa. La critica forte della Bertè sta già facendo discutere il web.