Mick Jagger positivo al covid. A rischio il concerto dei Rolling Stones a San Siro

La band ha dovuto annullare all’ultimo l’esibizione di ieri sera ad Amsterdam, e ora si teme per la data di Milano, unica italiana
Rolling Stones
Rolling Stones, foto di Forrest/Wireimage

Mick Jagger è risultato ieri positivo al covid, obbligando i Rolling Stones ad annullare all’ultimo il concerto ad Amsterdam. Molti ora temono per la data milanese di San Siro, il 21 giugno prossimo.


Il Sixty Tour è il primo dei Rolling Stones dall’inizio della pandemia, nonché dalla scomparsa dal batterista Charlie Watts. Inoltre si tratta della festa per i 60 di carriera della band. Facile capire quindi come mai i fan siano ora così allarmati, nel sentire la notizia di Mick Jagger. Lo storico leader degli Stones è risultato positivo ad un test per covid, poco dopo essere arrivato alla Johan Cruijff Arena di Amsterdam.


Oltre ad annullare la data di ieri, la band ha fatto sapere in un comunicato che i biglietti rimarranno validi per una prossima data, ancora da definirsi. I dubbi sono però adesso sulle restanti date del tour. Sembra molto improbabile che i Rolling Stones riusciranno ad esibirsi a Berna, venerdì 17 giugno. Però non muoiono ancora le speranze dei tantissimi fan italiani che aspettano Jagger e soci allo stadio San Siro di Milano, il 21 giugno. Unica data italiana del tour, la sua riuscita dipenderà dalla rapidità di negativizzazione del cantante, oltre che al passare dei sintomi.


Articolo Precedente
Cesare Cremonini

Cesare Cremonini ha costruito "un bellissimo ricordo" a San Siro. Il racconto del concerto

Articolo Successivo
Sónar Barcellona 2022

La guida definitiva a Sónar 2022: i 10 artisti da non perdere

Articoli correlati

Total
1
Share