Puglia Sounds

Richard Benson: è morto il chitarrista “più veloce del mondo”

Il musicista di origini inglesi, naturalizzato romano, aveva 67 anni e da molti anni soffriva di problemi al cuore
Richard Benson
Richard Benson, fonte: Instagram

Richard Benson è morto oggi, 10 maggio, a 67 anni. A dare l’annuncio i suoi profili social.”Ha lottato come un leone anche questa volta contro la morte e purtroppo non ce l’ha fatta”. A quanto pare le sue ultime parole sono state “se muoio, muoio felice”.

Puglia Sounds Plus

Ci sono certe notizie che speri di non dover mai sentire, tantomeno dare. Con un’adolescenza da metallaro, nei primi anni di Youtube Italia, era impossibile non imbattermi in compilation o puntate integrali di Richard Benson. L’immagine del chitarrista più veloce del mondo, con amici importanti in tutto lo star system mondiale, sembrava differire molto dal conduttore del programmi musicali nelle reti private di Roma e del Lazio. Ma poco importava.


Da figura dell’underground romano a meme ante-litteram, Richard Benson è stato un nome ben noto del sottobosco di personaggi del web italiano. I suoi concerti, nei quali il pubblico si divertiva lanciando sul palco qualsiasi genere alimentare erano diventati l’ordine del giorno per il chitarrista di origini inglesi. Anzi lui diceva “mi divertono”. “Quando ho suonato in Giappone, erano tutti zitti e mi mancava il mio pubblico” aveva confessato in un’intervista a Repubblica.

Che Richard Benson fosse malato, lo si sapeva. Nel 2016 aveva rilasciato un video nel quale faceva appello ai suoi fan parlando di problemi al cuore. Chiedeva un supporto economico, malgrado i suoi amici come “Barack Obama e importanti discografici” lo stessero aiutando.

Oggi che Richard Benson se ne va, mi rendo conto che tutto ciò che diceva, la verità riguardo ciò che ha fatto o chi fosse, poco importa. In un modo o nell’altro, ha saputo intrattenere migliaia di spettatori, come le vere rockstar.

Puglia Sounds Plus

Articolo Precedente
Young thug

Young Thug è stato arrestato per accuse legate a gang criminali

Articolo Successivo
Harry Styles

Harry Styles si apre sulla psicoterapia: «Volevo essere quello che poteva dire di non averne bisogno»

Articoli correlati

Total
4
Share