R Kelly: nuove dichiarazioni prima del processo per l’accusa di abusi

Gli avvocati dell’artista hanno dichiarato che R Kelly ha preso diversi chili in prigione, ma al tempo stesso perso molti soldi, non potendo lavorare per due anni di fila
R Kelly all'esterno della Leighton Courthouse di Chicago, il 7 maggio 2019. Nuccio DiNuzzo/Getty Images
R Kelly all’esterno della Leighton Courthouse di Chicago, il 7 maggio 2019. Nuccio DiNuzzo/Getty Images

La star dell’r’n’b internazionale R Kelly è da diverso tempo in attesa del processo che lo vedrà comparire in tribunale il prossimo 9 agosto, per rispondere alle accuse di traffico sessuale. Aggravate, fra l’altro, da quelle per abuso di minore, di cui vi abbiamo parlato qui.

In attesa del giorno fatidico, gli avvocati dell’artista hanno fatto sapere in un’udienza che R Kelly è ingrassato di diversi chili e che ha anche perso un certo ammontare di soldi. Le rivelazioni sono arrivate quando il giudice distrettuale Ann M. Donnelly ha emesso una serie di sentenze per restringere le prove da mostrare ai giurati.

R Kelly, in attesa del processo del 9 agosto

La decisione arriva principalmente dopo aver ascoltato i pubblici ministeri. La giudice, però, ha comunque affermato che alcune prove saranno escluse dal processo, perché troppo simili ad altre parti del caso. Parti che accuserebbero R Kelly di racket alla ricerca di donne e ragazze delle quali avrebbe poi abusato. Il pluripremiato cantante è accusato infatti di aver guidato un’impresa di manager, guardie del corpo e altri dipendenti con cui avrebbe reclutato donne e ragazze, fra concerti e altri luoghi. Si è comunque dichiarato non colpevole di racket, corruzione, coercizione, adescamento e traffico sessuale.

Devereaux Cannick, uno dei suoi avvocati, ha detto al giudice che il suo cliente dovrà essere misurato per prendere dei vestiti nuovi, perché ha preso moltissimo peso in prigione. E ha chiesto che le trascrizioni del tribunale gli siano fornite gratuitamente, perché Kelly non ha potuto lavorare per due anni. «I suoi fondi sono esauriti», ha dichiarato Cannick, guardando Kelly andare via in manette dopo l’udienza. «Sarà un lungo processo», ha aggiunto Donnelly, dopo che i pubblici ministeri hanno chiamato in causa numerosi testimoni. Fra questi, ovviamente, le stesse donne che affermano di essere state abusate per il piacere di Kelly.

Articolo Precedente
Britney Spears

Britney Spears e quella volta in cui si chiuse in bagno e fu liberata dalla security

Articolo Successivo
Måneskin feat. Iggy Pop, cover di "I Wanna Be Your Slave". Foto: ufficio stampa

Måneskin, è tutto vero: fuori il 6 agosto "I Wanna Be Your Slave" con Iggy Pop


Articoli correlati
Total
2
Share