Nicki Minaj, il Ministro della Salute di Trinidad smentisce le affermazioni sul vaccino

La cantante ha alzato un polverone su Twitter per una serie di affermazioni sui vaccini contro il Covid-19. La risposta arriva da diversi conduttori TV e persino dal Ministro della Salute
Nicki Minaj. Foto di Jamie McCarthy/Getty Images per Marc Jacobs
Nicki Minaj. Foto di Jamie McCarthy/Getty Images per Marc Jacobs

Come raccontato da Hollywood Reporter, i conduttori del Late Night Show e il Ministro della Sanità di Trinidad e Tobago hanno commentato le recenti affermazioni di Nicki Minaj condivise prima del Met Gala riguardo al COVID-19.

Lo scorso martedì, infatti, Nicki Minaj ha twittato che non avrebbe partecipato all’evento perché non era vaccinata, e che se l’avesse fatto, comunque non sarebbe stato per un evento del genere. Ha anche confermato di aver contratto il COVID-19 mentre si preparava per i VMA di quest’anno. È stato il post successivo di Nicki, però, che ha attirato l’attenzione di molti, poiché ha raccontato che un amico di un suo familiare aveva i “testicoli gonfi” in seguito al vaccino COVID-19.

«Mio cugino a Trinidad non farà il vaccino perché il suo amico l’ha preso ed è diventato impotente», aveva twittato la cantante. «I suoi testicoli si sono gonfiati. Il suo amico doveva sposarsi, e ora la ragazza ha annullato il matrimonio. Assicuratevi di essere a vostro agio con la decisione, non vittime di bullismo».

Le critiche a Nicki Minaj

Nicki Minaj ha aggiunto poi che avrebbe “sicuramente raccomandato” ad altri di fare il vaccino, oltre che di “indossare la mascherina con 2 stringhe che ti afferrano la testa e il viso. Non quelle così lente”.

Eppure, la storia dei testicoli ha scatenato una serie di critiche, a partire da Joy-Ann Reid del canale TV MSNBC, che ha commentato i tweet della cantante durante il suo show The ReidOut. «Gente come Nicki Minaj, devo dirvi questo: avete una piattaforma con 22 milioni di follower. OK? Io ne ho 2 milioni. Tu, Nicki, ne hai 22 e usi Twitter per incoraggiare la nostra comunità a non proteggersi per salvare le loro vite. Mio Dio, sorella. Potresti fare di meglio», ha dichiarato Reid.

Anche il Late Show con Stephen Colbert ha seguito l’esempio di Reid, proponendo un remix del successo dell’artista, Super Bass, con la parodia “Super Balls”. Vi lasciamo giudicare di seguito:

L’attacco a Nicki non finisce qui

Anche Trevor Noah del Daily Show ha sottolineato la strana decisione di Nicki Minaj di parlare di problemi medici di altri con i suoi milioni di follower. Oltre a rafforzare l’idea che i vaccini siano sicuri ed efficaci, Noah ha commentato direttamente la risposta di Minaj alla Reid su Twitter, in cui l’artista ha accusato la presentatrice di essere “usata dai bianchi per abbattere una donna di colore”. Nicki Minaj ha anche portato alla luce un tweet della stessa presentatrice di MSNBC sulla sfiducia nel vaccino sviluppato durante la presidenza di Donald Trump.

Noah, in sostanza, ha sostenuto che “molti liberali erano nella stessa posizione, e che le persone dovrebbero avere un po’ più di pazienza con chi non ha superato quell’esitazione così velocemente”. Ha poi aggiunto che le esitazioni della cantante nel convincersi “accadono con molte cose nella società”. Tirando poi, ironicamente, in ballo le calzature Crocs e il cambiamento dell’opinione pubblica sul loro stile.

Di fatto, il presentatore ha aggiunto che invece di “crocifiggere” le persone che vogliono fare più ricerca, si dovrebbe invece “prenderle in parola”. Mostrando loro, chiaramente, ricerche che dimostrino che i vaccini sono “estremamente sicuri ed efficaci”.

«Capisco perché Nicki Minaj si senta attaccata solo per aver detto che vuole fare le sue ricerche», ha detto Noah. «Ma allo stesso tempo, Nicki, siamo realisti. Non solo Nicki, tutti. Possiamo smetterla di dire: “Devo fare le mie ricerche”? Nella migliore delle ipotesi, stai leggendo le ricerche di altre persone. E più probabilmente, stai leggendo un tweet su un titolo di un post di un blog sulle ricerche di qualcun altro».

Per quanto riguarda la storia dell’amico del cugino di Nicki Minaj, Noah ha dapprima scherzato al riguardo, poi ha aggiunto: «Se vuoi incolpare il vaccino, Trinidad non usa nemmeno gli stessi vaccini dell’America», ha sottolineato. «Pensaci. Usano il vaccino cinese, Sinopharm».

La replica del Ministro della Sanità di Trinidad e Tobago

Ieri, invece, è emerso un video del Ministro della Sanità di Trinidad e Tobago, il dottor Terrence Deyalsingh, che in risposta al commento di Nicki Minaj ha indicato che «a differenza di Noah, ho una risposta, ed è che per quanto ne sappia il mio dipartimento, quell’effetto non esiste».

«Uno dei motivi per cui non abbiamo potuto rispondere in tempo reale alla signora Minaj è che dovevamo controllare e assicurarci che ciò che affermava fosse vero o falso», ha detto il Ministro. «L’abbiamo fatto e, sfortunatamente, abbiamo sprecato tanto tempo ieri a dar retta a questa falsa affermazione, questo perché tutte queste asserzioni le prendiamo sul serio, che si tratti dei social media o dei media mainstream», ha proseguito. «Per quanto ne sappiamo in questo momento, non sono stati riportati né effetti collaterali né eventi avversi».

Intanto, sull’account Twitter di Nicki Minaj, l’artista continua a rispondere e a pubblicare contenuti al riguardo. C’è chi dice anche che dovrebbe andare a parlare alla Casa Bianca. A tal proposito ha risposto: «Sono stata invitata alla Casa Bianca. Penso sia un passo nella giusta direzione. Sì, ci andrò. E mi vestirò con un completo rosa come ne La rivincita delle bionde in modo che si capisca che faccio sul serio. Farò domande per conto della gente che è stata presa in giro solo perché si è comportata in modo umano».

Articolo Precedente
ECULTURE Group - foto di Joel Reyer - Unsplash

Nasce ECULTURE Group, nuovo global player di servizi integrati innovativi legati all’entertainment

Articolo Successivo
Drake. Courtesy of Republic Records

Tanti cantautori tornano nella Hot 100 grazie a "Certified Lover Boy" di Drake


Articoli correlati
Total
20
Share