Musica contro le mafie si rinnova: arriva Music for Change

Lo storico concorso introduce interessanti novità per la dodicesima edizione. Tra le diverse iniziative, anche una residenza artistica nel cuore di Cosenza
Musica contro le mafie
Willie Peyote in concerto per Musica contro le mafie. Foto: ufficio stampa

Quest’anno, la dodicesima edizione del Premio musicale europeo “Musica contro le mafie” si trasforma in MUSIC for CHANGE – 12th Musica contro le mafie Award, portando con sé delle interessanti novità. L’edizione del 2020, infatti, è servita al rinomato concorso per ristrutturarne il format, dando spazio alla tecnologia e al coesistere di eventi dal vivo e in streaming, per rispondere prontamente alle conseguenze dell’emergenza sanitaria.

Come ogni anno, anche per questa dodicesima edizione Music for Change premierà la creatività degli artisti, ma darà anche vita a diverse iniziative – mettendo al centro le generazioni più giovani. Una di queste è la nuova residenza creativa Sound BoCS.

«I numeri della scorsa edizione hanno premiato le scelte tecniche e artistiche dell’organizzazione, riuscendo a raggiungere fino ad 1 milione di utenti unendo Musica di qualità e impegno civile», ha dichiarato Gennaro de Rosa, presidente di Musica contro le mafie.

«Il periodo che abbiamo vissuto ha impresso una accelerazione incredibile allo sviluppo tecnologico facendo leva sul nostro bisogno di comunicare. Sembra che il ritorno alle attività in presenza si stia concretizzando e siamo felicissimi di questo, ma la trasformazione è strutturale e definitiva e non si può tornare indietro. Solo capendo che siamo in un contesto globale nuovo, possiamo pensare di ripartire realmente» conclude.

Questa, quindi, la cornice che ha ispirato un grande passo in avanti per il concorso, che apre le porte ai temi di attualità, non solo per denunciare, ma per mettere l’arte al servizio di un vero e proprio cambiamento, che serva a rigenerare il tessuto sociale ed umano. La musica è l’arma per costruire tutto questo, ed è da qui che prende il suo nome Music for Change.

Come partecipare a Music for Change

Le iscrizioni alla prima fase del concorso sono già aperte e proseguiranno fino al 1 agosto 2021 per tutti gli artisti e artiste europei dai 16 anni in su (senza limiti di età). Basterà accedere al sito dedicato e seguire la procedura.

In questa nuova edizione, a differenza delle precedenti, i concorrenti potranno presentare un brano libero da una tematica specifica: basterà che rappresenti lo stile autorale e compositivo dell’artista. I temi sociali verranno invece affrontati e nella fase Sound BoCS, che si terrà dal 14 al 23 settembre 2021 a Cosenza.

Le votazioni, invece, si apriranno online il 2 agosto e termineranno il 21 dello stesso mese, unendosi ai voti della “Giuria Scouting” e della giuria “Alpha/Zeta”, formata da giovani tra i 10 e i 22 anni.

Gli 8 finalisti sperimenteranno la vera novità di quest’anno: vivranno infatti all’interno dei Sound BoCS, una comunità nella comunità nel cuore del centro storico di Cosenza. In queste “mini case” gli artisti creeranno e comporranno la propria musica, secondo uno degli 8 temi assegnati (da “resistenza e democrazia” a “diritti civili”, fino alla “parità di genere”). Insieme ai coach, potranno poi produrre il brano con il quale si presenteranno alla finalissima del 24 settembre presso il Teatro Rendano di Cosenza.

Le esibizioni della finalissima saranno giudicate da Giudici on Stage, una giuria selezionata di giovani studenti in sala e voto online, insieme a tanti ospiti in presenza e interventi in streaming.

I premi della dodicesima edizione

Music for Change premierà gli otto brani finalisti distribuiti in esclusiva con l’assegnazione del “Premio TIMMUSIC Stream”, che porterà i vincitori a partecipare a Casa Sanremo 2022 durante il 72° festival della Canzone Italiana.

Fra gli altri premi in palio, gli organizzatori e i partner (tra i quali anche TIMMUSIC, KeepOn Live, SIAE e molti altri), renderanno possibili concerti in 2 città europee con SMART, un’esibizione sul palco dell’Uno Maggio Libero e Pensante di Taranto 2022, e ancora diversi showcase in alcuni dei più importanti Festival e Live Club Italiani. Non mancheranno borse di studio/produzione, Secret Award e premi speciali di ogni tipo da tutti i partner.  

Articolo Precedente
Dua Lipa

Dua Lipa: tre date in Italia a maggio 2022

Articolo Successivo
Olivia Rodrigo Courtney Love

Courtney Love contro Olivia Rodrigo: «Disney insegna ai bambini a leggere e scrivere?»

Articoli correlati
Total
28
Share