Michele Merlo, la famiglia ha intenzione di sporgere denuncia

In un’intervista al Resto del Carlino il padre di Michele Merlo ha parlato di interventi non idonei da parte di un ospedale e del 118
michele merlo
Michele Merlo, foto Instagram

Domenico Merlo, padre di Michele Merlo, il cantante scomparso ieri, lunedì 7 giugno, per una leucemia fulminante, ha raccontato in un’intervista a Il Resto del Carlino di essere intenzionato a sporgere denuncia. L’uomo ha spiegato che i problemi del figlio non sarebbero sorti all’ospedale Maggiore di Bologna, dove il cantante ha ricevuto le ultime cure, ma durante un intervento del 118 e all’ospedale di Vergato.

«Sicuramente un’indagine la faremo partire noi. Mi sono già rivolto agli avvocati e abbiamo intenzione di sporgere denuncia». Questo è quanto detto a Il Resto del Carlino dal padre di Michele Merlo. «Ci sono moltissime ombre e noi vogliamo chiarezza».

Il padre del cantante ha poi raccontato del momento in cui, all’ospedale di Vergato, un medico avrebbe detto a suo figlio “non intasare gli ospedali per un mal di gola e due placche”. «Un medico attento si sarebbe accorto che qualcosa non andava, avrebbe riconosciuto i sintomi della leucemia e disposto degli accertamenti».

Michele Merlo sarebbe poi rientrato a casa, fino a giovedì, quando le sue condizioni di salute hanno richiesto l’intervento del 118. «I nostri legali approfondiranno cos’è accaduto, ma di certo il modus operandi del sanitario intervenuto è stato quantomeno inidoneo. […] Ha avuto un comportamento e ha detto frasi decisamente fuori luogo. Al limite dell’insulto e della violenza».

Domenico Merlo ha infine detto che verrà richiesta l’autopsia sul corpo del figlio, così poi «potremo pensare al funerale e dargli l’ultimo saluto».

Articolo Precedente
Isla - Effetti Collaterali - anteprima - foto di Elisa Hassert

Guarda in anteprima il video di "Effetti Collaterali" degli Isla

Articolo Successivo
Lorde

Lorde è pronta a tornare con "Solar Power"


Articoli correlati
Populous - foto di Ilenia Tesoro
Leggi di più

Da Lisbona a Porta Venezia, Populous a tutto tondo

Andrea Mangia, meglio noto come Populous, ha firmato alcune fra le produzioni più sorprendenti di area indipendente made in Italy. Ma è anche un artista a tutto tondo che ha saputo intuire prima di tanti altri che il futuro della pop music era legato ai suoni del mondo. Lo abbiamo intercettato in vista del suo live ad Apolide Festival
Total
4
Share