Marilyn Manson, perquisita la sua casa a seguito delle accuse di violenza sessuale

A denunciare il cantante diverse donne, che non sono state identificate, ma hanno raccontato di essere state abusate fisicamente ed emotivamente dall’artista
Marilyn Manson
Marilyn Manson, foto di Evan Agostini/Invision/AP/Shutterstock

Le autorità hanno perquisito la casa di Marilyn Manson ieri, lunedì 29 novembre, dopo le accuse di abusi fisici e sessuali da parte di diverse donne.


Il vice dello sceriffo della contea di Los Angeles, Eva Jimenez, ha detto che un mandato di perquisizione è stato eseguito nella casa di Manson, il cui nome legale è Brian Hugh Warner. Al momento non sono disponibili ulteriori dettagli. Il dipartimento dello sceriffo ha detto che lo scorso febbraio i suoi detective avevano già iniziato a indagare su Marilyn Manson in merito alle denunce di violenza domestica tra il 2009 e il 2011 a West Hollywood, dove viveva all’epoca.


Le donne coinvolte non sono state identificate. Diverse però hanno pubblicamente affermato quest’anno di essere state abusate fisicamente, sessualmente ed emotivamente dal cantante intorno al periodo sotto inchiesta. Alcune hanno intentato delle cause.

Howard E. King, avvocato di Marilyn Manson, si è rifiutato di commentare quanto accaduto. Il cantante ha però negato le accuse e l’avvocato le ha definite “probabilmente false”.

Marilyn Manson, le accuse di violenze da parte di Evan Rachel Wood ed Esmé Bianco

L’ex fidanzata del rocker, l’attrice Evan Rachel Wood, ha parlato degli abusi da parte del cantante per la prima volta in un post su Instagram lo febbraio scorso. Marilyn Manson ha poi definito le accuse dell’attrice “orribili distorsioni della realtà”.

A maggio scorso, inoltre, Esmé Bianco, attrice di Game of Thrones, ha fatto causa al cantante, denunciando abusi sessuali, fisici ed emotivi. Bianco ha detto che Manson, inoltre, ha violato la legge sul traffico di esseri umani. Il cantante l’avrebbe portata in California dall’Inghilterra per ruoli inesistenti in video musicali e film.

Secondo quanto emerso, Marilyn Manson avrebbe privato l’attrice di cibo e sonno, chiudendola in una camera da letto. Inoltre, l’avrebbe frustata, dato delle scosse elettriche e minacciata di entrare nella sua stanza e violentarla durante la notte, secondo quanto affermato dall’accusa.

Inoltre, anche l’ex assistente del cantante l’ha accusato di aggressione sessuale e molestie. La donna ha affermato che Manson avrebbe usato “la sua posizione di potere e celebrità per sfruttarla e vittimizzarla durante il suo lavoro”.


Articolo Precedente
Riki

Riki: «Troppi pregiudizi su chi fa i talent, ma se hai qualcosa da dire vai comunque avanti»

Articolo Successivo
Marracash

Marracash, rinviato a maggio il "Persone Tour 2022", con una nuova data

Articoli correlati

Total
2
Share