Legacy Master Tapes: le opere che hanno fatto la storia della musica italiana

I Legacy Master Tapes sono pezzi unici, prodotti su richiesta, prenotabili e ordinabili esclusivamente sul sito di Sony
Legacy Master Tapes Sony
Sony, Legacy Master Tapes

Il sogno di qualunque amante della musica è poter avere una collezione pressoché illimitata di progetti in formato fisico, dal disco al vinile. Sony Music Italy questo lo sa bene e per la prima volta apre al pubblico i suoi archivi. Il risultato è l’esclusiva collana Legacy Master Tapes, una collezione dei master originali delle opere principali di alcuni tra i più importanti artisti e gruppi italiani.

Queste opere vengono così pubblicati su nastro nell’insuperabile qualità delle registrazioni analogiche originali. L’iniziativa di Sony, tutta italiana, offre per la prima volta al pubblico un prodotto davvero unico e, soprattutto, di grande fascino.

I Legacy Master Tapes disponibili sono: Il mio canto libero di Lucio Battisti, Sabato pomeriggio di Claudio Baglioni, Fetus di Franco Battiato e La torre di Babele di Edoardo Bennato. Ma anche: l’omonimo album di Lucio Dalla, Viva l’Italia di Francesco De Gregori, Storia di un impiegato di Fabrizio De André. E ancora: Lilly di Antonello Venditti, Storia di un minuto della PFM, l’ominimo album del Banco del Muto Soccorso e Crac degli Area.

Legacy Master Tapes: una collezione in tiratura limitata per veri intenditori

Ogni copia di questa edizione di Legacy Master Tapes è in tiratura limitata ed è realizzata dal master originale. Sono quindi pezzi unici, prodotti su richiesta, prenotabili e ordinabili esclusivamente sul sito di Sony.

La collana nasce dal desiderio della major di dare nuova luce ad una grande repertorio di brani e album che ormai fanno parte dell’immaginario collettivo. Inoltre, c’è anche l’idea di preservare «i preziosi nastri, vero patrimonio culturale italiano, dall’inevitabile degrado».

«Fra i tanti appassionati del suono analogico di tutto il mondo, esiste una vasta schiera di cultori del reel-to-reel che non ha mai avuto la possibilità di acquistare grandi registrazioni in bobina. Legacy Master Tapes vuole inizia a colmare questa lacuna» ha detto Stefano Patara, direttore di Sony Legacy.

Tutti gli album della serie sono realizzati utilizzando un registratore Studer A820 MKII senza nessuno stadio intermedio di elaborazione. Inoltre, per preservare le sonorità originali, non sono state effettuate modifiche. Questo rende la collezione Legacy Master Tapes perfetta anche per gli amanti del vintage, che vogliono possedere pezzi unici con la garanzia dell’originale.

Articolo Precedente
Vittoria Lucia Ferragni, fonte: Instagram

È nata Vittoria, la secondogenita di Fedez e Chiara Ferragni

Articolo Successivo
album cd mercato discografico

Nonostante la pandemia, il mercato discografico mondiale è cresciuto del 7,4%


Articoli correlati
Total
1
Share