Kappa 24K in manette, un altro arresto tra i rapper di San Siro

il rapper di zona San Siro è stato arrestato con l’accusa di detenzione illegale di arma da fuoco, in relazione all’indagine su una rissa avvenuta l’8 gennaio scorso
Kappa 24K, foto dal suo profilo Instagram

Il rapper Kappa 24K, membro della crew esordiente Refreel24K di zona San Siro a Milano, è stato arrestato stamani, 4 febbraio, all’alba. Le accuse sono di detenzione illegale di arma da fuoco e esplosione di alcuni colpi in aria, a seguito di una rissa tra il suo e un altro gruppo.


I fatti risalgono al pomeriggio dello scorso 8 gennaio, tensioni sulla divisione dei guadagni tra i due gruppi sarebbero sfociate in una rissa, secondo l’indagine della squadra mobile di Milano. Il gruppo di Kappa 24K avrebbe avuto la meglio, ma i “rivali” si sarebbero vendicati ferendo gravemente alla gamba un ragazzo di 26 anni. Questo aveva portato all’arresto di un pregiudicato cinquantunenne per tentato omicidio.


Dall’analisi sui 7 bossoli ritrovati, la ricostruzione della polizia avrebbe visto Kappa 24K, 32 anni, sparare dei colpi in aria e questo avrebbe portato alla fine del nuovo scontro. Nell’ambito della stessa inchiesta, la procura di Milano aveva già eseguito perquisizioni in zona San Siro, a Legnano e a Motta Visconti.

La zona che va dallo stadio a Piazzale Selinunte è da qualche tempo nella cronaca, con scontri intestini di gruppi, nonché tensioni tra questi e le forze dell’ordine. di due settimane fa, il 20 gennaio, l’arresto di Baby Gang e Neima Ezza della crew RM4E del più noto Rondodasosa. In seguito Ezza aveva risposto con un pezzo registrato mentre era agli arresti domiciliari, chiamato Risposta.


Articolo Precedente
Mahmood e Blanco - Sanremo 2022 - intervista

#sanremopernoi, Mahmood e Blanco e i “Brividi” dei record

Articolo Successivo
Mahmood e Blanco Sanremo

Sanremo 2022, Mahmood e Blanco in testa alla classifica generale

Articoli correlati

Total
2
Share