Kanye West in lacrime al comizio mentre spiega perché è anti-abortista

Continua la corsa alle presidenziali di Kanye West: ieri ha tenuto un incontro e ha raccontato della sua esperienza personale fino a commuoversi
Kanye West al Fast Company Innovation Festival nel novembre 2019, Brad Barket/Getty Images for Fast Company
Kanye West al Fast Company Innovation Festival nel novembre 2019, Brad Barket/Getty Images for Fast Company

Kanye West è salito sul palco ieri per la prima volta per la sua campagna elettorale alle presidenziali ed è passato dall’essere di buon umore allo scoppiare in lacrime. Il rapper, infatti, ha spiegato alla folla il motivo per cui è contrario all’aborto.

Il raduno, tenutosi a Charleston, South Carolina, è iniziato subito dopo le 17 di ieri. I partecipanti indossavano la mascherina ma non hanno rispettato tutte le misure di distanziamento per tutta la durata del convegno, dato che si sono avvicinati al palco per partecipare alla discussione.

Kanye ha parlato senza microfono. In un momento di particolare intimità, ha iniziato a parlare di aborto.

«Mia madre mi ha salvato la vita. Mio padre voleva abortire», ha rivelato senza risparmiare le lacrime, «non ci sarebbe stato nessun Kanye West perché mio padre era troppo occupato nella sua vita».

«Io ho quasi ucciso mia figlia», ha confessato il rapper singhiozzando.

«Nella Bibbia c’è scritto chiaramente: “Tu non ucciderai”. Ricordo che la mia ragazza (ora moglie, Kim Kardashian) mi ha chiamato, urlando e piangendo: “Sono incinta”, mi ha detto. Per un mese, due, tre abbiamo ipotizzato che non tenesse il bambino. Aveva già le pillole in mano».

Kanye ha descritto bene la scena della telefonata, avvenuta nell’appartamento di Parigi, quello dove Kim Kardashian è stata derubata. «Ho avuto una visione di Dio che mi ha detto di tenere mio figlio, così ho chiamato la mia compagna e le ho detto: “Avremo questo bambino”».

«Anche se mia moglie dovesse divorziare da me dopo questo discorso», ha detto Kanye West, «ha comunque messo al mondo North».

Il rapper ha poi sostenuto che non dovrebbe esserci il piano B della pillola contraccettiva ma solo un piano A, ovvero un pieno sostegno alle donne incinte. Kanye ha detto che darebbe 50mila dollari all’anno a ogni donna per portare a termine la gravidanza: «Ci vuole un villaggio per crescere un bambino, non importa quanti soldi hai. La società odierna non si è organizzata per aiutare le madri single».

Kanye si è anche scagliato contro le fin troppo semplici e, secondo lui, pericolose prescrizioni mediche di anti-dolorifici.

Ha concluso il comizio dicendo che non gliene frega niente di vincere o meno. «L’importante per me è essere al servizio di Dio».

Articolo Precedente
RUOK - Giraffe - anteprima

Guarda in anteprima il video di "RUOK" di Giraffe

Articolo Successivo
Tommaso Paradiso

Tommaso Paradiso: tour e disco rimandati al 2021

Articoli correlati
Total
4
Share