Justin Bieber: l’album «dedicato alla moglie» e i problemi con la droga

Justin Bieber racconta delle pillole che prendeva ogni mattina, si apre sulla fede e i “cambiamenti” che in questi ultimi mesi lo hanno portato a sposarsi
Justin Bieber: l'album «dedicato a mia moglie» e i problemi con la droga
Axelle/Bauer-Griffin/FilmMagic

Il nuovo album di Justin Bieber, Changes, è uscito il giorno di San Valentino.

Come annuncia il titolo del disco, si tratta di un progetto discografico importante per il cantante che pochi mesi fa si è sposato con Hailey Baldwin. E che ha deciso di condividere con i suoi fan alcuni momenti delicati della sua vita personale.

Lo scorso mese Bieber aveva confessato di avere la malattia di Lyme, una patologia che ha colpito la sua energia e il suo stato mentale e fisico. Di questa e di molte altre cose parla nella sua serie-documentario Seasons, uscita in esclusiva su YouTube. Ma non solo…

Infatti, come riportato dal Corriere, in occasione di una conferenza stampa di presentazione del suo nuovo album a Londra, Justin avrebbe raccontato anche di alcuni momenti particolarmente difficili della sua vita. A partire dal suo abuso di droghe, iniziato quando aveva 13 anni. «Ho passato anni terribili in cui gli addetti alla sicurezza entravano in camera mia per controllare se ero ancora vivo. E appena mi svegliavo la prima cosa che facevo era ingoiare una manciata di pillole e fumare droga», ha rivelato.

Questi ultimi anni sono stati risvegliati dall’amore per sua moglie (alla quale dedica il suo album). E pure dalla sua immutata passione per la musica. Ma il cantante venticinquenne ha avuto anche a che fare con down emotivi non indifferenti. «Ci capitano cose che non possiamo cambiare. Ciò che possiamo controllare è come reagiamo a questi cambiamenti», ha detto.

A riguardo di ciò, chi segue Bieber sui social non può non aver notato la sua grande fede in Dio, testimoniata con molti post e messaggi di conforto ai suoi fan con difficoltà: «Dio ha creato tutti noi. Dio è buono. Succedono cose che ci fanno dubitare di questa realtà. Anche io in passato me la sono presa per quello che mi capitava. Ma bisogna avere fiducia. Alla fine tutto si sistema. Il dolore non dura per sempre».

Ascolta qui Changes di Justin Bieber



Articolo Precedente
Diodato - Premio della Critica - Sanremo 2020 - foto di Giuseppe Gradella

Diodato senza filtri: le nostre domande scomode dopo la vittoria

Articolo Successivo
Tame Impala: tutto sul nuovo disco The Slow Rush

Tame Impala, finalmente disponibile il nuovo album "The Slow Rush"


Articoli correlati
Total
6
Share