John Legend svela: l’amicizia con Kanye West tramontata per il mancato supporto alla sua campagna presidenziale

«Non so cosa succederà in futuro, ma era molto arrabbiato con me perché ho supportato Joe Biden e non lui», ha detto il cantante al New Yorker
John Legend - Kanye West - foto di Jeff Kravitz - MTV1415 - FilmMagic
John Legend e Kanye West agli MTV VMAs 2015 a Los Angeles (foto di Jeff Kravitz / MTV1415 / FilmMagic)

John Legend ha parlato ancora del suo allontanamento dal suo ex amico e produttore Kanye West, chiarendo le cause della rottura fra i due. In un’intervista rilasciata al New Yorker, il cantante ha detto che le amicizie non dovrebbero essere determinate “dalle persone che voti”, ma che “certe cose in cui credi sono indicatori del tuo carattere, e certamente ciò condiziona un’amicizia”.


Legend ha poi discusso la scelta di Ye di postare il loro scambio di messaggi riguardante il supporto all’allora candidato Donald Trump. Il rapper poi si sarebbe lanciato nella sua personale campagna presidenziale. Legend ha dichiarato che i suoi commenti sulla rottura riportati dall’articolo della CNN pubblicato ad agosto erano decontestualizzati.


«Sostanzialmente è stato lasciato intendere che non siamo più amici per via del suo supporto a Trump. Ma è una mistificazione di ciò che ho detto», ha spiegato John Legend. «Era un po’ la versione di Rupert Murdoch della storia, ribattuta dal New York Post e da Fox News». Legend ha spiegato che Kanye West era arrabbiato con lui per il suo mancato supporto alle sue ambizioni presidenziali. «Quello è stato un vero motivo di strappo fra noi», ha detto. «Non so cosa succederà in futuro. Ma era molto seccato per il mio supporto a Joe Biden e non a lui. Ma sta a lui lasciarsi tutto ciò alle spalle».

Oltre alla differenza di vedute su Trump, Legend ha anche detto che l’aspetto più doloroso della corsa presidenziale di Ye (con cui ha raccolto appena 60mila voti in totale) era il fatto che si trattava sostanzialmente di un’operazione mirata ad amplificare la campagna di rielezione di Trump. «La cosa più frustrante per me era il fatto che fosse tutto coordinato dalla campagna Trump», ha detto John Legend riguardo ai report secondo cui membri del partito repubblicano hanno sostenuto la corsa del rapper per sottrarre voti a Biden.

«Non so quanto fosse consapevole del fatto che c’era così tanta gente di Trump coinvolta nella sua campagna. Raccoglievano fondi e firme di petizioni per lui. Ho visto tutto ciò come una chiara truffa e un’operazione per sottrarre voti a Biden. Per cui non l’avrei mai supportato», ha detto Legend. «Kanye non ha digerito la cosa e non siamo più amici da allora».

Su ciò che prova per i post con gli screenshot dei loro messaggi, Legend ha detto: «Tutti hanno visto come mi sono rivolto a lui. Gli ho parlato con affetto ed empatia, provando a suggerirgli un modo diverso di vedere le cose. Poi lui ha seguito la sua strada».


Articolo Precedente
Music for Change, cover. Foto ufficio stampa

Music for Change, svelati i nomi degli otto finalisti

Articolo Successivo
TAME IMPALA 2 © stefano masselli

Il cielo elettrico non ferma i Tame Impala. Un concerto da ricordare

Articoli correlati

Total
1
Share