Jennifer Lopez torna a essere il volto del brand Guess

«Interpreto un personaggio a metà tra una star del cinema italiano anni ’60, Madonna e Sophia Loren», ha raccontato Jennifer Lopez
Jennifer Lopez, Axelle/Bauer-Griffin/FilmMagic
Jennifer Lopez, Axelle/Bauer-Griffin/FilmMagic

Jennifer Lopez torna a essere il volto di Guess per la campagna primaverile 2020.

La notizia arriva un anno e mezzo dopo che il co-fondatore Paul Marciano aveva dato le dimissioni da presidente esecutivo dopo le accuse di molestie sessuali giunte da parte di cinque donne. Nel gennaio 2019 Guess aveva annunciato che Marciano avrebbe continuato a ricoprire la carica di direttore creativo.

La cantante e attrice di New York era già stata la star della campagna primavera-estate 2018 che era stata lanciata al party a Los Angeles avvenuto nello stesso giorno in cui Kate Upton aveva accusato su Instagram Marciano di usare il suo ruolo per “molestare sessualmente ed emotivamente le donne”.

La star dell’halftime show del Super Bowl 2020 si era già unita al brand per una “partnership multi-sfaccettata” nel maggio 2019 per il suo tour It’s My Party. Guess aveva seguito il merchandise ufficiale e i ballerini  di J.LO sul palco erano vestiti dal marchio.

«Sono entusiasta di dare il bentornato a Jennifer per la sua seconda campagna con Guess e Marciano», ha detto Marciano martedì in un comunicato. «Jennifer continua a oltrepassare i confini nella musica, nella moda e nel cinema e rappresenta tutto ciò che una Guess Girl è: sicura di sé, sensuale e avventurosa. Questa campagna punta i riflettori sulla bellezza naturale di Jennifer e mostra esattamente il motivo per cui è celebrata come una vera icona».

 



Lopez ha aggiunto in una dichiarazione: «Ogni volta che metto in campo una collaborazione, penso sempre a un personaggio che posso giocare a interpretare. Ci siamo divertiti molto a farlo con questa campagna. L’atmosfera questa volta ricrea un mix tra una star del cinema italiano degli anni ’60, mescolata con Madonna degli anni ’80 e con Sophia Loren. È molto divertente entrare nel personaggio. Gli abiti e l’ambientazione delle riprese hanno funzionato davvero bene insieme per dare vita a questa campagna».

Le accuse contro Marciano parlavano di “commenti e testi inappropriati e avance indesiderate, tra cui baci e palpeggiamenti”. Guess ha pagato 500mila dollari in risarcimenti. Quando si è dimesso, Marciano ha avuto il permesso di rimanere nel consiglio di amministrazione della società tramite il suo contratto nel gennaio 2019, mentre suo fratello Maurice si è fatto da parte come presidente.

 

Articolo Precedente
Abbey Road compie 50 anni

George Harrison, all'asta il manoscritto originale di "While My Guitar Gently Weeps"

Articolo Successivo
M.I.A. ha ricevuto il MBE dal Principe Guglielmo a Buckingham Palace

M.I.A. ha ricevuto il MBE dal Principe Guglielmo a Buckingham Palace

Articoli correlati
Total
4
Share