Jack Antonoff contro Damon Albarn: «Approccio trumpiano nell’inventarsi le cose»

Il musicista e produttore ha criticato nuovamente il cantante per suoi commenti su Taylor Swift del mese scorso
Taylor Swift e Jack Antonoff ai GRAMMY Awards, foto di Kevin Mazur

Jack Antonoff, leader dei Bleachers e dei Fun, nonché autore e produttore di grandi artisti mondiali, ha criticato nuovamente Albarn per i commenti su Taylor Swift del gennaio scorso.

Puglia Sounds Plus

In un’intervista sul podcast The What, Antonoff si è espresso ancora sulla vicenda fra Damon Albarn e Taylor Swift, accusata dall’artista inglese di non scrivere le proprie canzoni. Jack Antonoff ha lavorato a stretto contatto con Swift, e ha vinto due Grammy proprio per la partecipazione agli album 1989 e Folklore della cantante americana.


«Non mi piace quando gli artisti usano questo approccio quasi trumpiano di inventarsi le cose», ha detto Antonoff. Paragonando quindi i commenti di Albarn alle notizie false e fuorvianti mascherate da fatti, diffuse dalla precedente amministrazione americana. «Non mi interessa se a Damon Albarn o a chiunque altro piace o non piace qualcosa. Ma fare un’affermazione che non è vera, parlare di cose di cui in realtà non hai idea… non è un po’ tutto ciò che è sbagliato nel nostro mondo al momento? Gente che parla di cose di cui non ha idea».

Quando il conduttore dello show ha argomentato che l’idea di Albarn di un cantautore fosse «molto, molto letterale», Antonoff ha risposto «è letterale, ma è anche sbagliata». «Si sta parlando di uno dei più grandi cantautori della nostra generazione, che ha il suo nome come unico nome su molte canzoni. Non c’è bisogno di spiegarlo, è solo un fatto».

l’antefatto

Damon Albarn ha fatto scoppiare la polemica durante un’intervista al Los Angeles Times a gennaio, sostenendo che Taylor Swift non scrive veramente le sue canzoni perché collabora spesso con altri. «Sto solo dicendo che c’è una grande differenza tra un cantautore che scrive e uno che co-scrive».

Dopo che molti colleghi musicisti si sono schierati in difesa della cantante americana, Albarn ha rapidamente fatto marcia indietro. Si è scusato con Taylor Swift, sostenendo che lo scrittore del Times avesse manipolato le sue parole per ottenere click.

Quel mea culpa è venuto dopo che Jack Antonoff ha twittato: «Non ho mai incontrato Damon Albarn e non è mai stato nel mio studio, ma apparentemente sa più di tutti noi su tutte quelle canzoni che Taylor scrive e porta».

Il giorno dopo, Billboard USA ha riferito che Taylor Swift è citata come scrittrice unica su 54 canzoni. Inoltre il suo terzo album Speak Now è stato scritto interamente da lei.

Puglia Sounds Plus

Articolo Precedente
Piano City Milano 2021, foto di Marco Pieri

Torna Piano City Milano: al via le candidature per partecipare

Articolo Successivo
Adele - Easy on Me - 30

Adele sotto attacco per aver detto «fiera di essere donna» ai Brit Awards 2022

Articoli correlati
Puglia Sounds

Total
3
Share