Gender gap: Italia Music Lab annuncia partnership con Equaly e Keychange

La fondazione ha pubblicato dati sulla disparità di genere nell’industria musicale italiana, creando una serie di iniziative per renderla più inclusiva
Foto di Chelsi Peter / Pexels

Italia Music Lab ha annunciato collaborazioni con Equaly e Keychange per “rendere l’industria musicale italiana più rappresentativa, più inclusiva”.


La notizia è stata data insieme ad alcuni dati sulla disparità di genere all’interno dell’industria musicale che fanno riflettere. Nelle prime venti posizioni della classifica degli album più venduti l’anno scorso c’è una sola artista femminile (Madame). In generale, le musiciste compongono il 14,1% del totale degli artisti presenti nelle classifiche di Spotify in Italia. Nella classifica di Billboard USA delle 100 canzoni più di successo tra il 2012 e il 2020, inoltre, le donne rappresentano solamente il 2,6% dei produttori.


Ci sono però dei trend che indicano dei miglioramenti: sempre guardando ai dati di Spotify, il numero di artiste italiane under 30 è salito al 59% negli ultimi quattro anni, sul totale delle donne. In particolare poi, nella musica elettronica, la quantità di artiste presenti nelle lineup dei festival di genere è cresciuta, globalmente, dal 9% nel 2012 al 27% del biennio 2020-2021.

L’impegno di Italia Music Lab

Dati incoraggianti, che però non bastano a cantare vittoria. Per questo Italia Music Lab ha deciso di attivarsi, con diverse iniziative. Si doterà di un comitato consultivo sui temi della diversità e dell’inclusione, e il primo membro di questo organismo è Equaly. Diventerà inoltre sponsor nazionale del progetto Keychange.

Italia Music Lab ha poi cambiato alcune modalità dei suoi bandi, con modifiche che possano aiutare a portare cambiamento. Dall’introduzione di un compenso per le famiglie delle artiste, qualora ne avessero bisogno per sostenerle nella carriera o per accompagnarle in date all’estero. Ad alcune modifiche nel regolamento che, a parità di punteggio, tengano conto anche dell’adeguata rappresentazione di stili musicali, bilanciamento di genere, età e background culturale.

Il 20 marzo è in programma un evento con Italia Music Lab e Collettivo Milano dal nome “Hey, Bellezza! Chiacchiere, musica e rivoluzione”. L’evento si terrà all’Arci bellezza e vedrà la partecipazione di varie associazioni e artiste.


Articolo Precedente
Liberato

Liberato è pronto a tornare live al Milano Rocks 2022

Articolo Successivo
Santachiara - Felicità Artificiale - Tutto Apposto - foto di Sudio Kaktus

Santachiara: guarda in anteprima il video di "Felicità Artificiale" e "Tutto Apposto"

Articoli correlati

Total
9
Share