iPod, fine di un’era: i 10 spot più iconici del player di Apple che ha rivoluzionato la fruizione musicale

Con l’annuncio dello stop alla produzione da parte di Apple dopo 20 anni, ecco le dieci pubblicità che più ci sono rimaste impresse
iPod - foto di Justin Sullivan - Getty Images
Foto di Justin Sullivan / Getty Images


È difficile sottovalutare quanto profondamente l’iPod abbia rivoluzionato l’ascolto della musica. Introdotto nel 2001, il dispositivo tascabile ha accompagnato i consumatori di musica fuori dall’era del CD e verso la scintillante era digitale. “Non so chi siano i progettisti del vostro prodotto”, diceva Moby in un video promozionale di Apple del 2001, “ma ragazzi, non li pagate abbastanza”.



Le pubblicità dell’iPod sono diventate rapidamente iconiche come i prodotti che vendevano. Lanciata nel 2003, la classica campagna pubblicitaria dell’iPod presentava sagome di persone che ballavano davanti a sfondi dai colori vivaci, con il player e le sue cuffie in netto contrasto bianco. Questi video sono profondamente radicati nella memoria di chiunque abbia guardato la televisione negli anni Duemila.


Con ogni spot che presentava una singola canzone, la campagna è stata anche un potente strumento per lanciare la musica di artisti indie e superstar. Le canzoni utilizzate nelle pubblicità dell’iPod durante il periodo di massimo splendore del dispositivo hanno avuto un enorme impulso in termini di visibilità e vendite. Steve Jobs in persona spesso sceglieva o dava l’approvazione finale alle canzoni utilizzate in alcuni degli spot più noti di Apple.

“Usando un orecchio molto attento e perspicace e accostando musica significativa con immagini ricche e messaggi semplici, Apple ha preso ciò che i jingle avevano fatto in passato e ha creato un nuovo e magistrale “neo-jingle”, che invece di cantare letteralmente riguardo al prodotto diventa inestricabilmente connesso al suono”. Lo ha dichiarato Josh Rabinowitz, senior VP / director of music dell’agenzia pubblicitaria Grey Worldwide, a proposito delle sincronizzazioni pubblicitarie dell’iPod nel 2011. “Non sembrava che avessero preso in prestito la musica, ma che questa appartenesse al marchio Apple”.

In effetti, per coloro che erano presenti al momento del lancio di questi spot, le canzoni che seguono sono per sempre legate a quelle sagome che si agitano e si muovono al ritmo di musica. Quest’ultima spaziava tra diversi generi, ma ha sempre avuto un fascino d’avanguardia, anche quando il brano utilizzato era vecchio di anni.

Dopo l’annuncio di Apple di ieri, martedì 10 maggio, del ritiro dell’iPod Touch, dopo oltre 20 anni di vita del prodotto, ecco i dieci spot dell’iPod che ci sono rimasti impressi.

U2 – Vertigo (2004)

“Unos, dos, tres, catorce!”. In una grandiosa promozione incrociata del 2004, gli U2 lanciarono la loro Vertigo in uno spot per l’iPod per promuovere il nuovo album How to Dismantle an Atomic Bomb. Questa sincronizzazione è stata una delle poche pubblicità per iPod in cui comparivano silhouette della band che suonava la canzone. Nel 2006 è stato realizzato anche un iPod degli U2 in edizione limitata.

Jet – Are You Gonna Be My Girl (2004) 

Pubblicata originariamente nel 2003, Are You Gonna Be My Girl dei Jet ha avuto un tale incremento di popolarità quando fu utilizzata in una pubblicità dell’iPod nel 2004 che fu ripubblicata nel Regno Unito nello stesso anno.

Ozomatli – Saturday Night (2004)

L’uso del brano Saturday Night di Ozomatli, del 2004, segnò il primo caso in cui Apple scelse un brano hip hop per la campagna iPod.

Caesars – Jerk It Out (2005)

Il brano del 2002 Jerk It Out del gruppo rock svedese Caesars è stato utilizzato in pubblicità internazionali per Coca Cola, Nivea e la compagnia telefonica bulgara Mobitel. Eppure fu lo spot pubblicitario del 2005 per il primo iPod Shuffle a dare alla canzone un riconoscimento globale, un’importante spinta alle vendite digitali e un posto nella cultura pop degli anni Duemila.

Daft Punk – Technologic (2005)

Nel 2005 i Daft Punk erano già una grande realtà. Ma la pubblicità dell’iPod con Technologic spinse i due cyborg ancora di più nel mainstream, con i ballerini in silhouette che fanno, naturalmente, i robot.

Gorillaz – Feel Good Inc. (2005)

I Gorillaz erano già entrati nella Hot 100 con la loro hit del 2001 Clint Eastwood. Ma fu questa pubblicità dell’iPod che contribuì a spingere il gruppo britannico verso il successo. Feel Good Inc. raggiunse la #14 della Hot 100 nell’agosto 2005.

Bob Dylan – Someday Baby (2006)

Due anni dopo la prima apparizione commerciale di Bob Dylan in uno spot (per Victoria’s Secret del 2004), l’artista ripeté con Apple. Per promuovere il suo album Modern Times del 2006 presso il pubblico più giovane, fece questo spot insieme a un’unica ballerina che si dimena.

Feist – 1234 (2007)

Feist ricevette un’enorme spinta quando il suo singolo 1234 fu da Steve Jobs in persona per la pubblicità dell’iPod Nano. Il brano raggiunse 249.000 vendite digitali nel mese del lancio dello spot, rispetto alle 6.000 del mese precedente. La visibilità dello spot contribuì anche a portare la canzone alla #8 della Hot 100 nell’ottobre 2007.

Coldplay – Viva la Vida (2008)

Uno spot con Viva la Vida dei Coldplay fu lanciato in concomitanza con l’uscita del brano, nel giugno 2008, contribuendo alle sue 240.000 vendite digitali del primo mese.

Cake – Short Skirt, Long Jacket (2010)

Utilizzata in una pubblicità dell’iPod nano ben nove anni dopo l’uscita, le vendite digitali dell’eccentrica Short Skirt, Long Jacket dei Cake salirono a 35.000 nel mese in cui fu lanciato lo spot del 2010. Per un confronto, il mese precedente la canzone aveva registrato 5.000 vendite digitali.


Articolo Precedente
Kalush - Eurovision 2022 - Ucraina

Eurovision: i Kalush (Ucraina) devolveranno in beneficienza i proventi del brano “Stefania”

Articolo Successivo
Gunna

Gunna arrestato nell'ambito di un vasto caso penale ad Atlanta

Articoli correlati

Total
1
Share