Willie Peyote critica, Ermal Meta risponde

Il rapper in una trasmissione web ha definito “ruffiana” la scelta di Ermal Meta di portare “Caruso” alla serata delle cover. Il cantautore, ovviamente, non ha tardato a rispondere
Willie Peyote / Chiara Mirelli
Willie Peyote / Chiara Mirelli

Se c’è una cosa che quest’anno ha vinto a Sanremo, oltre alla musica, sono le polemiche. Dai fiori ai monologhi, il web e la stampa si sono scatenati contro artisti ed ospiti. A meno di 24 ore dalla vittoria dei Maneskin al 71esimo Festival di Sanremo, a far parlare di sì sono una delle grandi rivelazioni del Festival e uno degli artisti che per un soffio non si è portato a casa l’ambito premio: Willie Peyote ed Ermal Meta.

Willie Peyote:  «Ruffiana la scelta di portare Caruso»

Il rapper, vincitore del premio della critica Mia Martini, nel corso di una trasmissione web, ha spesso parole tutt’altro che gentili per il collega. «Ermal il primo posto non se lo merita per niente. Non ho alcun motivo personale per avercela con lui, ma ha cantato Caruso nel giorno del compleanno di Lucio Dalla ed è stata una scelta molto ruffiana».

E ha continuato: «Canta poi molto bene, ma Annalisa a confronto è il vulcano dell’Etna. Non ho idea del perché di questa classifica. So che non si dovrebbe dire e che non sta bene, ma la penso così».

«Buona fortuna e buona musica»: la risposta di Ermal Meta

Insomma, Willie Peyote è stato piuttosto critico nei confronti di Ermal Meta. Il cantante, molto attivo sui social, non ha però perso tempo e questa mattina a subito risposto via social alle critiche.

«Caro Willie Peyote voglio farti un dispetto e dirti quello che penso. Penso che tu sia bravo. Ieri eravamo a due metri di distanza nei camerini e se mi avessi detto di persona queste parole, saresti stato il coraggioso che appari sul palco. Buona fortuna e buona musica».

Ermal Meta, con l’eleganza che l’ha contraddistinto per tutte le cinque serate del Festival, ha così risposto a Wilie Peyote, augurandogli il meglio e, soprattutto, chiedendogli di dimostrare nella vita reale lo stesso coraggio che porta sul palco.

Così, a distanza di meno di 24 ore della fine del Festival di Sanremo, le polemiche sembrano essere al centro dell’attenzione, più della vittoria (inaspettata) di una band che, volenti o nolenti, ha portato una ventata di aria fresca in questo stranissimo 71esimo Festival di Sanremo.

Articolo Precedente
Bugo Nicolò De Devitiis

Milano Sanremo, Bugo: «Basta parlare di un anno fa, io sono qui»

Articolo Successivo
Willy Peyote

Sanremo 2021, il Premio della Critica Mia Martini a Willie Peyote


Articoli correlati
Total
2
Share