#sanremopernoi: Iva Zanicchi, la combattiva che vuole vincere!

La cantante emiliana (82 anni compiuti) mantiene intatta una grinta invidiabile. L’abbiamo incontrata per il format Sanremo per noi, dove ci racconta la sua esperienza con il Festival e lancia un’anticipazione: per l’estate ha pronto un pezzo che ci farà scatenare
Sanremo per Noi Iva Zanicchi
Iva Zanicchi con la nostra host Camilla Carnevali

Inossidabile Iva Zanicchi. Nonostante gli 80 anni passati, la cantante emiliana ha ancora grinta da vendere. La stessa con cui affronta questa edizione del Festival (lei che di Sanremo se ne intende, avendo vinto ben tre volte). Sul palco dell’Ariston la vedremo interpretare Voglio Amarti, brano scritto da Celso Valli (storico collaboratore di Vasco Rossi). L’abbiamo incontrata per il format Sanremo per noi per parlare di questo e di molto altro.


«Io sono nata a Sanremo. È una grande manifestazione. Oggi ci sono tante possibilità di promozione, ma un tempo c’era solo quello», racconta Iva Zanicchi nell’intervista. «Andavi lì da sconosciuta, come la mia amica Caterina Caselli e il giorno dopo aveva centinaia di giovani che urlavano il suo nome perché aveva cantato Nessuno Mi Può Giudicare. Ti dà l’opportunità di cantare davanti a milioni di spettatori: se la tua canzone piace, è una promozione meravigliosa».


E racconta alla nostra Camilla Carnevali che lei ama la gara e vuole proprio vincere! Del resto ne ha già vinti 3 di Festival!

Sulla selezione artistica che concilia novità e tradizione, commenta: «Amadeus è un grande organizzatore, ha capito che doveva accontentare tutti. Il complimento più bello me l’ha fatto mio nipote di 23 anni. Mi ha detto: “Nonna, io ascolto un’altra musica, ma se dovessi ballare un lento con la mia fidanzata ballerei volentieri la tua canzone”. Senza presunzione, è una canzone che potrebbe rimanere nel tempo».

E ci lascia con un’anticipazione: «Ho appena finito un disco. Contiene cinque o sei inediti, più reinterpretazioni di canzoni già cantate da altri. Si intitola Gargana, una parola del mio dialetto che significa “voce”». Non solo: «Quest’estate farò una canzone di quelle giovani in cui mi diverto come una pazza. L’ha scritta Daniele Ronda, un giovane cantautore che ha scritto per Nek».

L’intervista a Iva Zanicchi


Articolo Precedente
Achille Lauro

Sanremo 2022, l’ordine delle esibizioni della prima serata

Articolo Successivo

Sónar Lisboa 2022 non ci deluderà (con Arca, Bicep, Thundercat e Richie Hawtin)

Articoli correlati

Total
1
Share