Sanremo 2021, ipotesi figuranti per il pubblico ed è polemica

Nel frattempo stanno trovando conferma i rumors che vorrebbero Fiorella Mannoia, Giorgia e Ornella Vanoni presenti come co-conduttrici
Amadeus a Sanremo 2020
Amadeus a Sanremo 2020

Il pubblico e Sanremo. Un binomio fino a un paio di anni fa intoccabile, ma ormai in gran parte stravolto dalla pandemia globale. A farne le spese, l’Amadeus-bis, che tra navi da crociera adibite a safe place e casting per il parterre sta vivendo settimane piuttosto complicate e chiacchierate.

Contese social a parte, stando alle ultime indiscrezioni dovrebbe essere praticamente certa la presenza di Giorgia, Fiorella Mannoia e Ornella Vanoni alla kermesse musicale prevista dal 2 al 6 marzo. Resta da capire se nelle vesti di co-conduttrici o ospiti. In ogni caso, due eccezionali sì per Amadeus.

La notizia delle ultime ore è che la Rai sta cercando figuranti da far sedere sulle poltrone dell’Ariston durante la 71esima edizione del Festival. Come recita una nota riportata da diverse testate, la rete sta infatti «reclutando, con carattere di urgenza, coppie di figuranti conviventi (claqueur) per le cinque serate in diretta dal Teatro Ariston».

Per avere tutte le carte in regola, è fondamentale «avere il requisito di convivente che permetterà di occupare due poltrone ravvicinate, distanziate dalle altre almeno di un metro. Sarà richiesta un’autodichiarazione di convivenza e inoltre sarà richiesto un tampone (rimborsato da Rai) nei giorni precedenti la prima convocazione». Lo showman Fiorello si è concesso una battuta in merito ieri sera da Fabio Fazio: «Da pubblico pagante a pubblico pagato è un attimo».

L’ultimatum di Amadeus

Nei giorni scorsi il conduttore e direttore artistico Amadeus aveva ribadito al Corriere della Sera la volontà di portare il pubblico all’Ariston, portando come modello Sanremo Giovani: «È stato fatto in un teatro piccolo, con tanti cantanti e tecnici che si sono avvicendati sul palco. È andato tutto bene: non abbiamo avuto mezzo problema. Se il protocollo sanitario è preciso le cose si possono fare. Con Sanremo Giovani la Rai lo ha dimostrato».

Da qui l’ultimatum del presentatore. O si fa con il pubblico, o niente: «Lo dobbiamo volere tutti: o siamo compatti e lavoriamo per farlo al meglio oppure ci rivediamo nel 2022». Nonostante abbia sottolineato di non essersi certo intestardito sul fare Sanremo a tutti i costi, l’idea che una parte di utenti del web si è fatta è ben diversa.

Sanremo tra polemiche e ospiti

Molti trovano inconcepibile l’insistenza sulla presenza del pubblico in platea mentre i teatri e i cinema di tutta Italia sono chiusi. Un’operazione che a numerosi commentatori sa di slalom tra i divieti. Insomma, in questo quadro nebuloso troviamo comunque una certezza. Come vuole la tradizione recente, più si avvicina (?) Sanremo, più si moltiplicano le polemiche.

Articolo Precedente
Raffaella Carrà è la regina del Natale musicale 2018

Gli sfavillanti anni '70 e l'omaggio a Raffaella Carrà: "Ballo Ballo" da stasera su Amazon

Articolo Successivo
Billboard

Billboard Music Awards 2021: annunciata la data ufficiale

Articoli correlati
Total
0
Share