Milano Sanremo, Bugo: «Basta parlare di un anno fa, io sono qui»

A far compagnia a Nicolò De Devitiis nell’ultimo episodio di Milano Sanremo ci pensa Bugo, in gara con E invece sì
Bugo Nicolò De Devitiis

Tornare sul palco di Sanremo, ad un anno di distanza, rimettendosi davvero in gioco perché si ha ancora tanto da dare. Questo è Bugo, in gara al 71esimo Festival di Sanremo con E Invece sì.

Un brano che racconta Bugo a 360° gradi e che vuole lanciare un messaggio: a qualsiasi età e in qualsiasi momento, bisogna sempre credere in se stessi e non lasciare mai andare via i propri sogni.

Invece sì, tra l’altro, è contenuta in Bugatti Cristian, il repack del suo ultimo progetto discografico arricchito da cinque brani inediti, tra cui Meglio, in collaborazione con i Pinguini Tattici Nucleari.

«Abbiamo un bellissimo rapporto d’amicizia. Quando ho scritto questo brano mi sembrava che la loro poetica fosse perfetta per lavorarci insieme. L’ho proposta e a loro è piaciuta» ha raccontato Bugo in conferenza stampa.

Inoltre, i Pinguini Tattici Nucleari hanno accompagnato Bugo nella terza serata di Sanremo, dedicata alle cover, cantando insieme a lui Un’avventura di Lucio Battisti. «Mi è venuto naturale chiamare loro. Sono grandissimi fan di Lucio e abbiamo fatto questa cosa con grandissima semplicità»

Ieri sera, poco prima che iniziasse la quarta serata del Festival, il cantautore ha pubblicato un lungo sfogo su Facebook. “Basta tirare fuori argomenti di un anno fa”, ha scritto, “io sono qui”. E lo ha rimarcato anche in conferenza stampa: «Io voglio solo cantare bene il mio brano, è il mio obiettivo principale. Quello che è successo l’anno scorso mi ha in un certo senso cambiato la vita. Ma non voglio che sia ancora tirato fuori. Io voglio parlare di musica».

E ha continuato: «Nell’ultimo periodo per tanti la mia musica non è stata importante. Questa cosa mi ha fatto soffrire e quindi mi sono voluto sfogare. Penso che la mia musica sia stata un po’ offuscata da tutta questa storia».

Nel repack del suo ultimo progetto discografico è ancora presente la versione di Sincero con Morgan. Sulla scelta di non eliminarla Bugo ha spiegato: «La canzone è bellissima anche perché c’è lui. Esiste una versione in cui canto soltanto io, ma non avrei mai tolto la versione con Morgan, artisticamente è bellissima».

«Non me l’aspettavo di essere inserito tra i cantanti italiani più influenti del Guardian, mi ha colto di sorpresa, ma ne sono stato felice» ha invece raccontato a Nicolo De Devitiis in occasione di Milano Sanremo, il format di Billboard Italia con i protagonisti di Saremo 2021.

«Faccio musica da 20 anni. Adesso tutti sanno chi sono e me la godo».

Articolo Precedente
Ermal Meta - Un Milione di Cose da Dirti - Sanremo 2021 - foto di Paolo De Francesco

Sanremo, Ermal Meta ora al primo posto: «Ma ero venuto solo per cantare il mio pezzo»

Articolo Successivo
Willie Peyote / Chiara Mirelli

Willie Peyote critica, Ermal Meta risponde


Articoli correlati
Total
3
Share