Amadeus: «Quest’anno a Sanremo ci saranno più Big in gara»

Il conduttore ha presentato il Sanremo della rinascita, annunciando che saranno 26 i cantanti che gareggeranno nella categoria principale
Amadeus a Sanremo 2020
Amadeus a Sanremo 2020

La 71esima edizione del Festival di Sanremo sarà quella «della rinascita». Parole del conduttore e direttore artistico Amadeus, che in occasione della conferenza di presentazione di Sanremo Giovani (da cui usciranno le Nuove Proposte) ha rivelato alcuni particolari della kermesse prevista dal 2 al 6 marzo 2021.

Tanto per cominciare, saranno 26 i Big in gara quest’anno: «C’è una presenza di giovani altissima. Con Claudio Baglioni si è aperta una porta. Io avevo il dovere di ripartire dal suo Sanremo. L’ho fatto l’anno scorso mischiando contemporaneità e tradizione e ho continuato a farlo anche per il 2021. Io faccio riferimento alle canzoni, non vado ad occupare le caselle: per me vince la canzone a prescindere da chi me la presenta. Quest’anno la media dell’età dei concorrenti si abbasserà ulteriormente, rispetto all’anno scorso. Credo di non aver mai ascoltato così tanta musica nella mia vita come in questi mesi. Ho avuto imbarazzo della scelta. È lavoro lungo, non facile. Tra i 26 cantanti in gara ci sono 10 donne».

Sanremo avrà il pubblico

La sfida più difficile da fronteggiare per Sanremo rimane sicuramente il Covid-19: «Stiamo lavorando perché la kermesse sia realizzata nella maggiore normalità. E per maggiore normalità intendo il maggior numero possibile di poltrone occupate all’Ariston. Un criterio possibile sarà avere le presenze tutte tamponate in maniera costante e ripetuta, con un controllo quotidiano di tutti coloro che entreranno all’Ariston. Il teatro è una struttura complessa, ma stiamo lavorando da tempo affinché tutti i parametri di sicurezza siano rispettati nonostante la complessità, ripensando anche agli spazi del backstage, alle presenze alle prove, agli uffici».

Articolo Precedente
Vasco Rossi

Vasco Rossi: il 1° gennaio fuori "Una canzone d'amore buttata via"

Articolo Successivo
Macchè addio: Rocco Hunt lancia il nuovo disco Libertà

Rocco Hunt è l'artista più visto del 2020 su VEVO Italia


Articoli correlati
Total
1
Share