Il ritorno di Fedez: «La musica? Rompere le catene con un tagliaunghie»

Con un video IGTV, Fedez annuncia il ritorno nel mondo della discografia. Duetta con l’emergente Cara per una new version della sua Le Feste di Pablo
Fedez chiude il cerchio di Paranoia Airlines e il suo show stupisce Milano
Elena di Vincenzo

In queste ultime settimane si è parlato tanto di Fedez e di sua moglie Chiara Ferragni. I due hanno dato un contributo importante al nostro Paese, lanciando una raccolta fondi da record per aiutare alcuni ospedali italiani a contrastare il Coronavirus. Oggi, giovedì 9 aprile, torniamo a parlare di Fedez. Ma stavolta per una bella news musicale. Esce a mezzanotte, infatti, un nuovo brano.

Ma andiamo con ordine. Quasi esattamente un anno fa Fedez si è esibito sul palco del Forum di Assago per la data milanese del tour di supporto di Paranoia Airlines. Poco prima del live, lo avevamo incontrato, insieme ad alcuni colleghi di altre testate, e ci aveva raccontato di volersi prendere una pausa dalla musica. «Ho tantissime cose da fare, molte di queste imprenditoriali. Il tour dei sold-out l’ho già fatto», ci aveva detto. E in effetti da allora non abbiamo più avuto news musicali da Federico Lucia.

Ma chi segue il cantante sui suoi social avrà visto che in questi ultimi giorni era solito chiudersi in una camera/cabina armadio della sua casa di CityLife a Milano con un computer e un microfono. Oggi, tramite un video pubblicato sulle sue IGTV, ha spiegato perché.

«La quarantena ci costringe a pensare. E io non voglio buttare via questa occasione. Prima che tutto questo iniziasse mi sono preso una lunga pausa dalla musica per dedicarmi alla mia famiglia, lavorare su me stesso e cercare di scartavetrare i miei spigoli. Così ho iniziato un percorso nuovo, che è l’unica cosa che ho tenuto fuori dai social in questi mesi proprio perché non era solo musica. Ma qualcosa di più fragile. Ritrovare me stesso attraverso nuove canzoni», recita nel video.

«Mi ero stupidamente convinto che il valore della musica potesse essere proporzionale al lusso dello studio in cui veniva registrato. Ma avete mai notato come sono essenziali gli interni di una navicella che viaggia verso lo spazio? Così sono andato a lavorare in un piccolo studio casalingo alla periferia di Crema. In questi mesi sono tornato a fare musica come quando avevo 18 anni. Senza pensare troppo alle conseguenze strategiche», confessa.

E poi spiega cosa è successo: «In studio ho incrociato una giovane artista emergente che stava registrando una sua canzone. “Ti spiace se provo a scriverci una strofa?”. In questi giorni ho ricreato il set-up amatoriale con cui ho registrato il mio primo disco da indipendente e ho ritrovato la bozza di quel pezzo. E allora ho capito cosa rappresenta per me la musica. Rompere le catene con un tagliaunghie. E spero che anche per voi un momento così triste e tragico possa aiutarvi ad aprire gli occhi e capire cosa è veramente importante. Pronti ad abbracciarlo non appena questo momento finirà. Vorrei creare occasioni di spensieratezza con la musica. Così ho pensato, “Federico hai parlato troppo. Cantaci qualcosa”».

La sua IGTV si chiude con questo invito che Fedez fa a se stesso. E con la cover di un singolo che svela di quale artista stesse parlando durante il suo video. Oggi a mezzanotte esce una nuova versione di Le Feste di Pablo di Cara. La cantante di Crema (all’anagrafe Anna Cacopardo) condividerà una nuova versione della sua canzone uscita lo scorso 13 marzo per Polydor proprio insieme a Fedez.

Guarda qui il video pubblicato da Fedez

Articolo Precedente
Ibiza Needs Ibiza Beats, iniziativa in streaming sabato 11 aprile

"Ibiza Needs Ibiza Beats": un rave in streaming sabato per beneficenza

Articolo Successivo
The Strokes - The New Abnormal - foto di Frank Ockenfels

“The New Abnormal”: gli Strokes dalla scena anni ‘00 all’auto-revival

Articoli correlati
Total
5
Share