Tutto pronto per il FantaAmici: ce lo racconta Pasquale Di Donna, ideatore del gioco

Il serale di Amici di Maria De Filippi è alle porte e con lui sta per iniziare anche il gioco virtuale ispirato al talent show
Serale Amici FantaAmici
Gli allievi al Serale di Amici 21, foto ufficio stampa

Ormai è chiaro a tutti, che si parli di Sanremo, di calcio o di Amici, che sempre più persone sono interessate a sentirsi parte integrante degli eventi. A molti, però, non basta più guardare la partita in TV o tifare da casa il proprio gruppo o cantante preferito. Quindi, se siete fan del talent show di Maria De Filippi avrete sicuramente già sentito parlare del FantaAmici (di cui noi vi abbiamo già parlato in questo articolo), gioco virtuale dedicato al serale del talent show di Canale 5 che inizierà stasera, sabato 19 marzo.


FantaAmici, ecco com’è nata l’idea del gioco

«Tutto è nato durante il lockdown. Sono stato tre mesi completamente da solo e in quell’edizione (vinta da Gaia, ndr.) ho commentato il serale con i miei amici, perché una nostra compaesana era arrivata in finale». A raccontarcelo è Pasquale Di Donna, ideatore del FantaAmici. «Ho visto che mi divertiva un sacco e mi faceva sentire meno solo. Così ho voluto ampliare quel senso di aggregazione, pensando a come fare, rivalutando la potenza e l’utilità dei social. Con i miei amici poi ho sempre giocato al Fantacalcio e l’idea è venuta anche da lì: “Perché non farlo per Amici?”».


Così, Di Donna l’anno scorso ha rilasciato il gioco tramite sito web, mentre lavorava al progetto per l’app. «È stato un modo per valutare se la mia sensazione potesse avere un feedback positivo, ed è stato così. La prima edizione ha registrato più di 10mila squadre!».

Con il Serale di Amici di Maria De Filippi alle porte, il FantaAmici ha già riscosso un grandissimo successo anche sui social, TikTok in particolare. «Un po’ me l’aspettavo, anche se non proprio così, lo ammetto» ha spiegato Di Donna a proposito del feedback positivo da parte degli utenti.

«L’anno scorso mi sono arrivati diversi messaggi dove mi si diceva: “Grazie, siete l’unica cosa bella di questo lockdown!”. La sensazione adrenalinica di condivisione, che va ben oltre i social e diventa reale è il carburante del FantaAmici. Basta vedere quanto sia diventato popolare non solo su TikTok, ma anche su Twitter e su Instagram».

Dalle quotazioni di professori e alunni ai minigiochi

Come per il FantaSanremo, anche per il FantaAmici ogni utente ha a disposizione delle monete, in questo caso 1000, per poter acquistare i componenti della sua squadra, composta da un professore e cinque alunni. Chiaramente, anche qui, ogni professore e ogni allievo ha una quotazione diversa. Sissi, LDA e Alex gli allievi più “costosi”, mentre per quanto riguarda i professori i prezzi più alti non potevano che essere quelli per accaparrarsi Alessandra Celentano e Rudy Zerbi. «I prezzi dei professori dipendono molto dall’andamento della scorsa edizione» ci ha spiegato Paquale Di Donna. «Per capirci: Lorella Cuccarini, un anno fa, si è posizionata prima nella classifica dei prof. Viene da sé quindi che in questa nuova edizione di Amici sia la super-quotata».

La particolarità del FantaAmici è quella di essere composto da diversi minigiochi, da Twitter Star «che consiste nel commentare le puntate del Serale, portando le dinamiche di condivisione fuori dal gruppo WhatsApp di pochi amici, facendo divertire e aggregare ancora più persone», al TikTok Creators, aggiunto dall’ideatore del gioco quest’anno, fino ai quiz giornalieri, per accumulare punti per la propria squadra.

Ci si potrà iscrivere al FantaAmici anche dopo l’inizio del serale, ma con delle penalità

Con il serale ormai alle porte, ci sarà tempo per iscriversi e formare la propria squadra entro il 19 marzo, giorno di inizio delle puntate decisive del talent show. Ma non solo. Perché chi arriverà “tardi” potrà comunque iscriversi, ma con delle penalità. «È stato veramente triste vedere tante persone rimanerci male perché, l’anno scorso, avevano scoperto dell’esistenza del FantaAmici troppo tardi». Così, la penalizzazione è stata pensata per non escludere nessuno e per «preservare un’equità nelle classifiche e garantire a tutti coloro che desiderano giocare di poterlo fare anche in corso d’opera».

«Credo sia logico trattare in maniera differente chi si iscrive fin dalle prima battute e chi invece entra in corsa nel gioco, magari con un quadro del Serale più netto e delineato» ha spiegato Di Donna.

E per quanto riguarda i bonus e malus introdotti per rendere il tutto ancora più appassionante, l’ideatore del FantaAmici ci ha spiegato: «Guarda Amici da una vita. L’ho sempre visto con mia madre ed è sempre stato un “momento nostro”. Ho cercato di catturare tutte le dinamiche possibili, cercando di non interferire troppo e rendendo il gioco quanto più oggettivo possibile».

Comunque alla fine, al di là della competizione, la cosa più importante è divertirsi, seguendo il serale della scuola più famosa d’Italia. E c’è un consiglio che l’ideatore del FantaAmici si sente di dare: sbrigatevi a iscrivervi, perché tra poco il serale inizia davvero.


Articolo Precedente
Rolling Stones - foto di Rich Fury - Getty Images

Rolling Stones in studio col batterista Steve Jordan per completare il nuovo album

Articolo Successivo
Broadcast - 1

Broadcast, nelle ristampe della Warp un patrimonio indie da riscoprire

Articoli correlati

Total
4
Share