Addio Erick Morillo, dalla vetta alla lotta contro le dipendenze

Era diventato famoso soprattutto per la hit I Like To Move It ma non essere più un top DJ era motivo di dolore e Erick Morillo ne parlava apertamente
Erick Morillo, fonte: Instagram
Erick Morillo, fonte: Instagram

Purtroppo la notizia è confermata: Erick Morillo è stato trovato morto nella sua casa di Miami. Aveva 49 anni.

Secondo un rappresentante del Dipartimento di Polizia di Miami Beach, gli agenti hanno ricevuto una chiamata al 911 ieri mattina, martedì 1 settembre, e i dettagli relativi alla causa della morte non sono ancora stati confermati.

Nato in New Jersey, Morillo è diventato celebre durante il boom della musica house degli anni ’90 ed è considerato uno dei DJ superstar al mondo. Uno dei tanti momenti di gloria è stata la hit del 1993 I Like To Move It, uscita sotto lo pseudonimo di Reel 2 Reel.

La confessione a Pete Tong

Morillo ha lottato contro le dipendende per tutta la sua carriera e si è anche aperto molto riguardo alle sue battaglie. Per esempio aveva raccontato a Pete Tong in un summit internazionale della musica nel 2016 che non essere più un top DJ nella scena della musica dance in evoluzione era stato molto difficile per il suo ego e ciò lo aveva portato a un aumento del consumo di droga.

 «A un certo punto non riuscivo nemmeno a urinare», confessò, «Ogni volta che provavo ero bloccato e provavo dolore. Ciò significava che dovevo andare in ospedale dove mi fecero dormire. Quando mi svegliai mi avevano dovuto amputare parte del braccio perché era troppo infetta dalla quantità di ketamina che vi avevo introdotto».

L’accusa di stupro

All’inizio di questo mese Morillo era stato arrestato con l’accusa di stupro: si era consegnato lui stesso alla polizia di Miami dopo che un test aveva trovato il suo DNA compatibile con l’accusa.

L’arresto è stato collegato a un incidente del dicembre 2019, durante il quale Morillo e una donna di cui non si sa il nome lavoravano come DJ a una festa a Miami, sulla Star Island. Insieme a un’altra donna, erano tornati a casa di Morillo a Miami Beach dopo l’evento per un drink. È stato qui, secondo il rapporto di arresto, che la vittima aveva detto ai detective che Morillo “aveva fatto diverse avances verso di lei, alcune di natura sessuale, ma lei ha rifiutato tutti i suoi tentativi”, come riporta Billboard USA.

Morillo sarebbe dovuto comparire in giudizio proprio questo venerdì 4 settembre.

Articolo Precedente
Myss Keta

I quattro videoclip usciti oggi che devi vedere assolutamente

Articolo Successivo
fonte: Instagram

"Jerusalema": tutto quello che c'è da sapere sulla super hit


Articoli correlati
Total
2
Share