I più emozionanti video di musica live dai balconi d’Italia

Ogni giorno alle 18 le persone si affacciano dai balconi e iniziano a cantare e suonare. Per esorcizzare la paura, ma in molti criticano queste iniziative
In tutta Italia musicisti veri e improvvisati si sono affacciati dai balconi

In questi giorni difficili per tutti, la musica ha assunto un significato ancora più importante. È diventata la protagonista assoluta dei “flash-mob dal balcone”: ogni giorno, alle 18 con dei brani diversi che possono idealmente essere suonati contemporaneamente. Ma il cielo è sempre più blu di Rino Gaetano, Azzurro di Paolo Conte cantato da Adriano Celentano e poi via libera alla fantasia. Oppure alle 21, come ieri sera domenica 15 marzo, per l’Inno d’Italia di Mameli.

La musica sostiene e risolleva gli animi. Ci fa compagnia e ci fa commuovere, nel senso di “muovere tutti insieme”. Per cercare di alleviare l’angoscia. Per questo cerchiamo anche di parlarne insieme agli artisti in questi giorni con il nostro appuntamento di Billboard Calling.

Certo per qualcuno queste giornate sono più difficili che per altri: per coloro che stanno male o hanno un parente in gravi condizioni a causa del Covid 19. È per questo motivo che in molti hanno trovato inappropriato questo genere di manifestazioni: ok i brani d’impatto, ma forse i tamburi e le vuvuzela da stadio sono un po’ inappropriati. Altri, invece, hanno semplicemente criticato con un certo cinismo le doti canore di tutti gli improvvisati cantanti o musicisti dai balconi.

E non parliamo poi dei meme: video palesemente fake dove ai cori di più banali Macarene sono stati aggiunti gli audio di altri brani. Come I Rise di Madonna tanto che l’artista ha poi scritto un tweet per compiacersene.

 Oppure Roar di Katy Perry. Twittata prontamente anche da lei.

https://twitter.com/katyperry/status/1238964946316046337

Noi siamo dell’opinione che queste manifestazioni possano davvero servire a far sentire tutti più uniti. Per questo abbiamo selezionato alcuni video per voi. I migliori? No, non è il momento di fare classifiche. Quelli che al momento ci hanno emozionato ma siamo alla ricerca di tanti altri.

Il più famoso o quello che è girato di più è sicuramente quello di Raffaele Kohler, 39enne di Milano che suona alla tromba Oh Mia Bella Madunina. È un musicista conosciuto nella Milano della notte, infatti il mercoledì sera suona spesso alla Dispensa Fusetti, Osteria e Bottega (via Torricelli, 19).

View this post on Instagram

'O mia bela madunina' di Giovanni D'Anzi.

A post shared by Raffaele Kohler (@raffaelekohler) on

Su Fai Rumore di Diodato, canzone vincitrice dell’ultimo Festival di Sanremo si sono scatenati tutti da Napoli alla Liguria, da Bari a Bolzano.

Un altro video ricco di pathos è quello del dj Carlo Passamonti da un balcone alto di Monteverde, storico quartiere di Roma. Parte con Follow me (Full Intention Club Mix) di Aly-Us e ci trasporta in un’atmosfera rarefatta che potremmo respirare sulla spiaggia di fronte al mare.

Anche l’esibizione di Alberto Anguzza, musicista di origine siciliana che vive a Trapani, ha suscitato grandi emozioni. Citato e intervistato anche durante un notiziario americano è stato inserito pure nelle stories di Chiara Ferragni con la sua personale Imagine.

https://www.instagram.com/p/B9sR1qdo9W2/

A Palermo si alza un po’ il tiro, si esagera un po’ ma con classe.

https://www.youtube.com/watch?v=-Ebg6clSHwI

Infine anche Mia Martini per superare l’isolamento.

Articolo Precedente
Tutte le radio italiane trasmetteranno (insieme) l'Inno di Mameli

Tutte le radio italiane trasmetteranno (insieme) l'Inno di Mameli

Articolo Successivo
Guarda in anteprima il video di "Uno è per la Vita" dei Popforzombie

Guarda in anteprima il video di "Uno È per la Vita" dei Popforzombie

Articoli correlati
Total
10
Share