Paura per Diplo in Brasile, sparatoria durante il suo DJ set

Diplo, a seguito dell’incidente, è stato protetto e scortato giù dal palco dalla sicurezza. La sparatoria sarebbe nata a causa di un tentato furto
Facebook: Diplo

Diplo ricorderà sicuramente per molto tempo il suo spettacolo di martedì 25 febbraio. Il DJ si trovava a San Paolo, in Brasile, per le celebrazioni annuali del Carnevale. Invitato a esibirsi su un carro, è stato costretto a interrompere il suo set dopo una sparatoria tra la folla.

Secondo quanto riportato da fonti locali, la sparatoria sarebbe avvenuta a seguito di una lite tra due spettatori dopo che uno dei due avrebbe tentato di rubare una catena dal collo dell’altro. Quest’ultimo avrebbe tirato fuori la pistola e sparato al ladro all’altezza dello stomaco e a una donna, probabilmente complice dell’uomo, alla coscia. A seguito della sparatoria, come riportato dal fotografo Amauri Nehn che si trovava sul posto, gli uomini della sicurezza hanno circondato Diplo e quando la situazione si è calmata lo hanno scortato giù dal palco.

Il DJ ieri, mercoledì 26 febbraio, ha postato due foto sul suo profilo Instagram e ha scritto: «Mi rattrista molto sapere che le persone sono state ferite in un momento di gioia e felicità come il Carnevale. Vengo in Brasile da 20 anni ed è la prima volta che assisto a un qualsiasi tipo di violenza. Ma non dobbiamo lasciare che questo ponga fine alla libertà portata dallo spirito del Carnevale».

E ha continuato: «Questo è un Paese difficile… È a prova di proiettile, forse anche invincibile… È decisamente benedetto. In realtà pronti 15 minuti dopo per lo show, per andare in scena e fare uno spettacolo per tutti a San Paolo, dopo esserci assicurati che le squadre mediche si fossero prese cura di tutti. Ma è stato che sono arrivati tuoni e fulmini, come se il Brasile iniziasse a piangere. Ci vediamo l’anno prossimo San Paolo, sai che ti vogliamo bene»


View this post on Instagram

Fico muito triste em saber que pessoas foram feridas em um momento de alegria e felicidade como o Carnaval. Faz 20 anos que venho ao Brasil e foi a primeira vez que testemunhei qualquer tipo de violência. Mas não devemos deixar que isso acabe com a liberdade trazida pelo espírito do Carnaval. This is a tough country.. It's bullet proof, maybe even invincible.. Its definitely blessed.. We were actually ready 15 minutes later to get on and do a show for everyone in Sao Paulo just as we made sure the medical teams were good.. But that's when thunder and lightning started to pour down as if Brazil started to cry. I will see you next year Sao Paulo because you know we love you???

A post shared by Thomas Wesley (@diplo) on


Articolo Precedente
Tutti i dati dell'industria discografica americana del 2019

L'industria discografica americana ha ricavato più di 11 miliardi nel 2019

Articolo Successivo
Achille Lauro è San Francesco nel videoclip ufficiale di Me Ne Frego

Achille Lauro è San Francesco nel video ufficiale di "Me Ne Frego"

Articoli correlati
Total
23
Share