Diplo risponde alle accuse di molestie sessuali

Una situazione davvero spiacevole per il produttore che prosegue da oltre un anno: è ora di dire come sono andate le cose dal suo punto di vista
Diplo. Foto di Eli Russell Linnetz
Diplo. Foto di Eli Russell Linnetz

Dopo una saga durata quasi un anno, con l’alternarsi di attacchi tra Diplo e una donna che lo ha accusato, tra le altre cose, per aver distribuito materiale di revenge porn e di averle intenzionalmente trasmesso una malattia a trasmissione sessuale, il produttore ha finalmente parlato della situazione.

In un post su Instagram condiviso ieri, l’artista – al secolo Thomas Wesley Pentz – racconta la sua versione della storia, scrivendo: «Mi ero ripromesso di non incappare mai in una stalker. Lei era una fan ossessionata da me, e dopo che ho chiuso ogni contatto con lei, sembra che il suo unico scopo nella vita sia stato quello di compromettere il mio lavoro, i miei affari, molestare me e i miei amici e attaccarmi fino a minacciare la mia famiglia».

Nel lungo post, il produttore prosegue raccontando le interazioni che ha avuto con la donna tramite SMS e di persona, osservando che “non era minorenne quando ho avuto conversazioni o rapporti sessuali con lei”. Condivide anche immagini di ampi messaggi inviatigli dalla donna, insieme a evidenza di messaggi razzisti e degradanti inviati a Jevon King, la madre del terzo figlio di Pentz, nato nel maggio 2020. Nota, inoltre, che molti dei messaggi della donna rivolti a lui contraddicono le accuse che lei gli ha rivolto. Ecco il post completo:

Una storia da dimenticare per Diplo

Diplo prosegue dicendo che secondo le scoperte di un detective privato assunto dalla sua squadra per indagare sulla donna, quest’ultima aveva un precedente ordine restrittivo contro di lei. Inoltre, il giudice della Florida che ha emesso questo ordine ha notato che la donna aveva mostrato un comportamento pericoloso.

Nota anche che la donna ha assunto l’avvocato Lisa Bloom (la figlia del famoso avvocato per i diritti delle donne Gloria Allred). Bloom, in seguito, l’ha lasciata come cliente quando il team legale di Diplo ha chiarito che non avrebbero pagato alla donna nessuno dei milioni di dollari dice che aveva richiesto.

«È così frustrante e imbarazzante», scrive Diplo alla fine del post. «Io non sono questa persona e non voglio che mi venga estorto nulla da nessuno, non importa quanto possa essere pungente la stampa. Anche negli ultimi due anni non sono mai stato disturbato da queste voci: semmai, mi hanno reso più forte e più intelligente. Tutti i miei amici e partner non mi hanno mai messo in discussione e questo è ciò che è stato importante per me. Le persone nella mia vita mi conoscono per quello che sono veramente. Continuerò a fare tutto il possibile per porre fine a tutto questo nel modo più rispettoso, ma non cederò alle bugie e alle molestie».

Articolo Precedente
Pharrell Williams

Pharrell Williams vuole portare via da Virginia Beach il suo festival

Articolo Successivo
Rkomi

Rkomi annuncia il "Taxi Driver Club Tour" in partenza nel 2022


Articoli correlati
Total
2
Share