DaBaby ha chiesto scusa alla comunità LGBTQ+ e ai malati di Aids

Il rapper di Cleveland in un lungo post su Instagram ha chiesto scusa, dopo essere stato escluso da ben tre festival per i suoi commenti omofobi e diseducativi
DaBaby
DaBaby, foto profilo instagram dell’artista

DaBaby ha capito l’errore. Il rapper, attraverso il suo profilo Instagram, si è scusato per i suoi commenti omofobi e contro le persone affette da HIV/AIDS durante il concerto al Rolling Loud Miami. Questo, anche dopo aver perso la possibilità di esibirsi a diversi festival, tra cui il Lollapalooza.

«I social media si muovono così velocemente che le persone riescono a demolirti prima ancora che tu abbia la possibilità di crescere e imparare dai tuoi errori» ha scritto DaBaby su Instagram. «Come uomo che ha dovuto farsi strada da solo in circostanze molto difficili, avere persone che conosco che lavorano pubblicamente contro di me è stato difficile. Apprezzo chi è venuto da me con gentilezza. Chi mi ha contattato per offrire saggezza, educazione e risorse. Questo è ciò di cui avevo bisogno e che ho ricevuto».

E ha concluso: «Voglio scusarmi con la comunità LGBTQ+ per i miei commenti offensivi. Di nuovo, mi scuso per i miei commenti disinformativi sull’HIV/AIDS. So che educare su questi temi è importante. Amore a tutti, Dio vi benedica».

Il messaggio del rapper, 29 anni, arriva lo stesso giorno in cui il Day N Vegas ha deciso di eliminarlo dalla line up del prossimo novembre. Questo è il terzo festival ad escludere DaBaby, dopo Governors Ball e Lollapalooza.

Elton John e Dua Lipa contro DaBaby

Facendo un passo indietro, settimana scorsa DaBaby era tutto, tranne che intenzionato a scusarsi. Il rapper, dopo aver sparato a zero sulla comunità LGBTQ+, su Twitter ha risposto a chi lo criticava per i commenti omofobi. Qui, inoltre, si è scusato con tutti coloro che sono affetti da HIV/AIDS per le sue osservazioni insensibili, restando però fermo sul resto dei commenti.

Tra i vari artisti contro DaBaby per i suoi commenti omofobi e diseducativi c’è anche Elton John. Il cantante si è offerto di dare al rapper e ai suoi fan importanti informazioni su HIV e AIDS, grazie alla sua Elton John AIDS Foundation. «Dobbiamo abbattere lo stigma intorno all’HIV, non diffonderlo. Come musicisti, il nostro lavoro è quello di unire le persone».

Anche Dua Lipa si è schierata contro DaBaby, con cui ha collaborato per il remix di Levitating. «Sono sorpresa e inorridita dai commenti di DaBaby. Davvero non lo riconosco, non è la persona con cui ho lavorato. So che i miei fan sanno dove sta il mio cuore e che sto al 100% con la comunità LGBTQ+. Dobbiamo unirci per combattere lo stigma e l’ignoranza intorno all’HIV/AIDS».

Articolo Precedente
Cult With No Name - You're All You Ever Needed - anteprima

Guarda in anteprima il video di "You're All You Ever Needed" dei Cult With No Name

Articolo Successivo
The Weeknd

The Weeknd, il nuovo singolo in arrivo venerdì e (forse) una collabo con Kanye West


Articoli correlati
Total
1
Share