Coronavirus: a rischio l’Eurovision Song Contest 2020?

Non ci sono ancora indicazioni da parte degli organizzatori su un potenziale annullamento della competizione. Ma l’emergenza Coronavirus pone alcuni dubbi
Michael Campanella/Getty Images
Duncan Laurence, vincitore dell’Eurovision Song Contest 2019. Credit: Michael Campanella/Getty Images

Il Coronavirus ha iniziato a gettare un’ombra sull’Eurovision Song Contest 2020, che si terrà a Rotterdam a maggio.

Sebbene non vi siano ancora indicazioni da parte degli organizzatori su un potenziale annullamento della competizione internazionale, i rappresentanti dell’European Broadcasting Union, l’organizzatore internazionale del concorso, non parteciperanno a una riunione dei delegati Eurovision dei 41 paesi partecipanti lunedì 9 marzo. Il motivo? Un divieto di viaggio istituito dopo che è stato diagnosticato il virus a un membro dello staff.

Secondo una dichiarazione dell’EBU, Jon Ola Sand (supervisore esecutivo dell’Eurovision) si unirà alla riunione tramite videochiamata.

Secondo quanto riferito, anche i delegati di Israele e Svezia saranno assenti dal meet and greet, il primo grande evento comune sul calendario dell’Eurovision. Si protrarrà fino alla settimana del 12 maggio, quando si svolgerà il contest musicale, che culminerà nella finale televisiva di sabato 16 maggio. L’anno scorso 182 milioni di telespettatori hanno assistito alla finale del concorso, che si è svolta a Tel Aviv.

L’emittente pubblica israeliana KAN ha annullato i piani a cui la sua delegazione avrebbe partecipato dopo che il Ministero della Salute israeliano aveva avvisato che i residenti avrebbero evitato di viaggiare per eventi internazionali. L’emittente svedese SVT ha deciso invece che i suoi delegati avrebbero partecipato all’incontro in modo digitale invece di recarsi a Rotterdam.

L’EBU ha osservato che al momento non sono presenti restrizioni di viaggio da o per i Paesi Bassi.

«L’EBU continua a monitorare la situazione e a valutare il potenziale dell’impatto del coronavirus sui suoi eventi», recita un avviso sul sito web.

Al momento, l’EBU ha annullato la 26esima Sports Assembly a Malta, in programma per questo mese. Ha poi rinviato i Digital Media Days 2020, che si sarebbero dovuti svolgere a Milano la prossima settimana.

Articolo Precedente
I Pearl Jam, Credits: Danny Clinch

I Pearl Jam presenteranno "Gigaton" al cinema

Articolo Successivo
Voglia di boutique festival

Alla ricerca dei "boutique festival" in Italia


Articoli correlati
Total
6
Share