Corinaldo: chieste condanne fino a 18 anni per la strage in discoteca

Nella notte tra il 7 e l’8 dicembre 2018 persero la vita cinque ragazzi e una madre. Il locale di Corinaldo attendeva un DJ set di Sfera Ebbasta
Strage in una discoteca a Corinaldo. Immagine dei Vigili del Fuoco
Strage in una discoteca a Corinaldo. Immagine dei Vigili del Fuoco

Secondo la requisitoria dell’accusa i sei ragazzi che a dicembre 2018 hanno spruzzato spray urticante all’interno di una discoteca di Corinaldo (Lanterna Azzurra) sono interamente responsabili della morte di cinque ragazzi e di una madre. Oltre che del ferimento di 59 persone.

Sono state chieste, quindi, dai pm Valentina Bavai e Paolo Gubinelli della procura di Ancona condanne da 16 a 18 anni nel processo con rito abbreviato ai sei ragazzi. Avrebbero usato lo spray per creare panico all’interno della location, in modo da derubare i presenti. La fuga dei numerosi ragazzi in loco ha però creato un vero e proprio blocco verso l’uscita e ha determinato il crollo di un ponticello su un fosso.

In quella serata (parliamo della notte tra il 7 e l’8 dicembre 2018) era atteso alla Lanterna Azzurra di Corinaldo, in provincia di Ancona, un DJ set di Sfera Ebbasta. Al momento il rapper non ha commentato questi ultimi aggiornamenti.

Articolo Precedente
Damien McFly

Guarda in anteprima il videoclip di "On Our Own" di Damien McFly

Articolo Successivo
Cristiano Godano, esce il suo primo album solista "Il cuore su tutto", foto di Guido Harari

Cristiano Godano: «Saranno eroi i giovani che suoneranno il rock»

Articoli correlati
Total
2
Share