Certificazioni FIMI: “Taxi Driver” di Rkomi conquista il quinto platino

Tra le Certificazioni FIMi anche il primo disco d’oro per “Salvatore”, album di debutto di Packy, e per “Ritorno al futuro/Back to the future” di Elisa
Rkomi certificazioni fimi
Rkomi, foto di Tarfu Studio

Come ogni settimana tornano le certificazioni FIMI. Queste rivelano, in collaborazione con GfK, le vendite dei prodotti fisici e delle singole tracce online. Nella tredicesima settimana a conquistare i dischi di platino e oro sono soprattutto gli artisti italiani.


Taxi Driver, il fortunatissimo terzo album di Rkomi, ha conquistato oggi, lunedì 4 aprile, il quinto disco di platino. «Taxi Driver, l’album, è certificato quinto disco di platino a meno di un anno dalla sua uscita. Il club tour inizierà tra poco e non vedo l’ora di ringraziarvi dal vivo. Vi voglio bene» ha scritto il cantante sul suo profilo Instagram.


Tra gli album che hanno ottenuto la Certificazione FIMI troviamo anche: Solo di Ultimo (2 platino), Megasuperbattito di Gazzelle (platino), e Coraggio di Carl Brave (platino).

A conquistare invece il primo disco d’oro è Salvatore, l’album di debutto di Paky. Un traguardo raggiunto anche da Elisa, con Ritorno al futuro / Back to the future, e Rosa Chemical con Forever.

Per quanto riguarda i singoli, invece, tra le Certificazioni FIMI di questa settimana troviamo il terzo disco di platino per Pastello bianco dei Pinguini Tattici Nucleari, il primo platino per Veleno di Guè e Mi fiderò di Marco Mengoni con Madame.

Infine, per quanto riguarda i dischi d’oro, a conquistarlo per i singoli sono Ana Mena, con il suo brano sanremese Duecentomila ore e Shawty di Rondodasosa & Nko feat. Sacky.


Articolo Precedente
The Chemical Brothers Medimex 2022

Torna Medimex a Taranto e Bari con i concerti di Nick Cave and the Bad Seeds e Chemical Brothers

Articolo Successivo
Kanye West - foto di Victor Boyko - GI

Kanye West si ritira dal Coachella 2022

Articoli correlati

Total
22
Share