Britney è finalmente libera dalla tutela del padre

Il controllo di Jamie Spears sul patrimonio e sugli affari della figlia è giunto, alla fine, a una conclusione. La petizione per porre fine alla tutela è stata accolta
Britney Spears
Britney Spears, AFP/Getty Images. La popstar durante il The Onyx Hotel Tour, nel 2004.

Britney Spears è libera. Dopo 13 anni di lotte, fisiche e mentali, per porre fine al controllo di suo padre sulla sua vita privata e sulla carriera, Jamie Spears è stato sospeso dal suo ruolo di conservatore del patrimonio della figlia. Il giudice Penny ha infatti accolto la petizione dell’avvocato di Britney, riconoscendo quanto la situazione fosse arrivata a un momento di totale insostenibilità.

Lo stesso Jamie Spears, infatti, intimato dalle osservazioni e dalle richieste dei legali di sua figlia, aveva presentato una petizione per la fine della tutela all’inizio di questo mese. Una prossima udienza ci sarà il 12 novembre. I telegiornali di tutto il mondo stanno dando questa felice notizia per la popstar, che anche i fan hanno accolto festeggiando con lo slogan #FreeBritney.

Davanti ai microfoni della stampa, lo stesso Matthew Rosengart, avvocato di Britney, ha affermato che questo evento è una “vittoria monumentale per Britney Spears e per la giustizia”. E la popstar non ha perso neanche un minuto per festeggiare, visto che sul suo profilo Instagram ha da poco condiviso un video che la immortala a bordo di un aeroplano diretto verso una località esotica.

Britney Spears, una grande vittoria

Per seguire nel dettaglio le vicende di Britney, di recente sono usciti ben tre nuovi documentari, uno dei quali è Controlling Britney Spears del New York Times. Proprio in quest’ultimo sono emerse delle prove secondo le quali la cantante è stata tenuta sotto sorveglianza a lungo, spiata da telecamere e microfoni e da professionisti assoldati da Jamie Spears.

La stessa Britney non ha reagito benissimo alla pubblicazione di questo documentario, affermando di volersi lasciare il passato alle spalle e che la qualità del lavoro non era di suo gradimento. Le rivelazioni di questo contenuto, comunque, hanno contribuito a rafforzare le richieste degli avvocati, facendo sì che il padre fosse definitivamente sospeso.

Articolo Precedente
Music for Change. In foto: Fast Animals and Slow Kids, Ministri e Lo Stato Sociale sul palco insieme a Gabriella Martinelli e Gennaro de Rosa

Music For Change: impegno e divertimento possono convivere

Articolo Successivo
Coldplay BTS

Coldplay e BTS, un viaggio spaziale nel video di "My Universe"


Articoli correlati
Total
21
Share