Tristezza e nostalgia nel “Blue Karaoke” di Mecna

Il quarto album di Mecna, “Blue Karaoke”, esce il prossimo 22 giugno. Sulla scia dell’apprezzatissimo “Lungomare Paranoia”, Mecna torna con un disco che continua la sua missione di voler essere una positiva eccezione nel panorama rap del nostro Paese
Mecna: il nuovo singolo è Un Drink o Due
Mecna: il nuovo singolo è “Un Drink o Due”

Il quarto album di Mecna, Blue Karaoke, esce il prossimo 22 giugno per Universal Music. Sulla scia dell’apprezzatissimo Lungomare Paranoia, Mecna torna con un disco che continua la sua missione di voler essere una positiva eccezione nel panorama rap del nostro Paese.

Dieci tracce che rimandano al mood preferito di Mecna, quello della nostalgia: «Mi piace il mondo che rimanda alla nostalgia, alla tristezza. Io parlo di me e di quello che mi succede. A livello di scrittura, per questo disco sono voluto uscire dagli standard che avevo creato. Infatti è stato tutto molto istintivo», ci ha raccontato.

Il viaggio di Mecna attraversa differenti mondi musicali e vede la presenza di alcuni amici: CoCo (Tu ed Io), Fabri Fibra (Hotel) e Ghemon (Ottobre Rosso). Questi tre nomi contribuiscono alla sperimentazione caratteristica del rapper: «Mi viene da sperimentare sempre cose nuove. Anche inconsciamente. È anche per questo che, pur definendomi un artista rap, non mi sono mai voluto chiudere in una sola musica. Io mi sentirò sempre un outsider», ci ha spiegato.



Mecna (che dal 22 giugno sarà in giro per l’Italia con un Instore Tour) presenterà al pubblico il suo nuovo disco Blue Karaoke in un’unica data live il 12 luglio al Circolo Magnolia di Milano (qui tutte le informazioni).

La tracklist di Blue Karaoke di Mecna

  1. Senza di Me
  2. Pratica
  3. Hotel feat. Fabri Fibra
  4. Non Sono Come Te
  5. Piano B
  6. Tu ed Io feat. CoCo
  7. Bugie
  8. Ottobre Rosso feat. Ghemon
  9. Un Drink o Due
  10. 31.09

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo Precedente
Joan Thiele

Joan Thiele ci racconta il suo album "Tango"

Articolo Successivo

Nati sotto il segno del French Touch: intervista agli Ofenbach

Articoli correlati
Total
1
Share