Tanti cantautori tornano nella Hot 100 grazie a “Certified Lover Boy” di Drake

Ci sono innanzitutto John Lennon e Paul McCartney, ma anche Timbaland, Justin Timberlake, The Notorious B.I.G. e P. Diddy
Drake. Courtesy of Republic Records
Drake. Courtesy of Republic Records

Il nuovo album di Drake Certified Lover Boy, lo abbiamo visto, è pieno di cameo, crediti e “apparizioni”. Da Paul McCartney a John Lennon, fino a Justin Timberlake, Christopher Cross e altri, molti hitmaker di lunga data fanno ritorno alla Billboard Hot 100 – e in particolare nelle prime 10 posizioni – grazie ai crediti di scrittura sul disco.

Certified Lover Boy ha debuttato al #1 della Billboard 200 con 613.000 unità album equivalenti, secondo MRC Data, il più grande totale di tutte le settimane del 2021. Nel frattempo, la canzone Way 2 Sexy dell’album, con Future e Young Thug, viene lanciata alla posizione n. 1 della Hot 100, in testa al record settimanale di ben nove canzoni di Drake, tutte presenti nella top 10.

Ecco alcuni dei nomi importanti dell’album, in ordine di classifica nell’ultima Hot 100.

Fred Fairbrass e Richard Fairbrass, i Right Said Fred, n.1

I fratelli Fairbrass sono accreditati come autori di Way 2 Sexy, che rielabora I’m Too Sexy del gruppo Right Said Fred, numero 1 per tre settimane nel 1992. Way 2 Sexy è la terza comparsa della canzone in cima alla Hot 100, dopo l’originale ovviamente, e quella di Taylor Swift del 2017 che campiona sfacciatamente il brano in Look What You Made Me Do.

Babyface, n. 3

Il famoso veterano dell’R&B ha un credito per la scrittura di Fair Trade, poiché ripresenta la canzone del 2019 Mountains di Charlotte Day Wilson, che Babyface ha co-scritto.

John Lennon, Paul McCartney, n.4

Che dire: i due Beatles sono comparsi nell’album di Drake come autori di Champagne Poetry, che campiona la canzone di Masego del 2017 Navajo e che a sua volta riprende la canzone Michelle, vincitrice del Grammy Award del 1965 dei Fab Four. C’è un McCartney remixato che canta: “I love you, I love you, I love you/ That’s all I want to say/ Until I find a way/ I will say the only words I know that you’ll understand”.

Il compianto Lennon si colloca nella top 10 della Hot 100 come autore per la prima volta dal gennaio 1996, quando Free As A Bird dei Beatles è diventata la 34° e più recente top 10 del gruppo, raggiungendo la posizione numero 6. Le canzoni da solista di Lennon hanno raggiunto la Hot 100 negli ultimi dieci anni, incluse quelle utilizzate dal cast di Glee, da John Legend e da Adam Levine.

McCartney ottiene la sua prima citazione nella top 10 della Hot 100 come autore dopo il quarto posto in classifica di FourFiveSeconds, in cui è anche accreditato come artista, con Rihanna e Kanye West, nel 2015.

Juicy J, A$AP Rocky, n. 5

I due rapper sono elencati come autori in Knife Talk, che rielabora la traccia del 2017 di Juicy J Feed the Streets, con Rocky e Project Pat.

Montell Jordan, n. 8

Jordan, che ha incoronato la Hot 100 per sette settimane nel 1995 con This Is How We Do It, vanta un credito di scrittura su Papi’s Home, che campiona la traccia Daddy’s Home estratta dal suo LP This Is How We Do It.

Justin Timberlake, n. 9

La star solista ed ex membro degli *NSYNC è elencato come autore su TSU, che contiene due dei suoi lavori: il suo singolo solista del 2006 Until the End of Time (alla n. 17 nel 2007) e la cover del 1998 degli *NSYNC di Sailing, di Christopher Cross.

Timberlake, con questa, guadagna la sua più alta posizione in classifica come autore dal 2019, poiché è un co-autore accreditato su Without Me di Halsey, che campiona il suo Cry Me a River (n. 3, 2003).

Timbaland, Notorious B.I.G, Diddy, Jay-Z

Non è finita qui: nell’album di Drake compaiono ancora tanti altri nomi come co-scrittori delle hit di Certified Lover Boy. Da Timbaland su TSU (perché anche lui ha scritto Until The End Of Time di Timberlake) fino a Notorious B.I.G. Di quest’ultimo, in Love All (n. 10) e Race My Mind (n. 18) ci sono i campionamenti di Life After Death (Intro) dal suo LP del 1997 Life After Death, mentre il secondo rielabora il suo Hope You Niggas Sleep, con Cash Money Millionaires.

Co-scrittore di Life After Death? Niente di meno che Sean Combs alias P. Diddy, che si aggiunge quindi ai crediti di Love All. Jay-Z, invece, compare grazie all’apparizione insieme a Bun B, Jeezy, Pimp C, Z-Ro che hanno realizzato insieme il brano Get Throwed, brano del 2005 da cui è nata N 2 Deep di Drake.

Jay-Z vanta anche un credito in primo piano su Love All come featuring, un risultato che segna la sua 22esima volta nella Top 10 in tutta la Hot 100 come artista. Raggiunge la top 10 come autore per la seconda settimana consecutiva, anche con il brano Jail nell’album del competitor di Drake, Kanye West.

Se siete curiosi di scovare tutti gli altri riferimenti alle canzoni del passato, ascoltate l’album qui sotto:

Articolo Precedente
Nicki Minaj. Foto di Jamie McCarthy/Getty Images per Marc Jacobs

Nicki Minaj, il Ministro della Salute di Trinidad smentisce le affermazioni sul vaccino

Articolo Successivo
Salmo

Salmo annuncia il suo "Flop": il nuovo album esce il 1 ottobre


Articoli correlati
Total
27
Share