Vasco Rossi: torna “Colpa d’Alfredo” con la cover che voleva il cantante

A 40 anni dall’uscita, dal 27/11 ci si potrà assicurare il cofanetto del 3° album di Vasco Rossi con l’audio rimasterizzato e la copertina che desiderava
Vasco Rossi, COLPA D'ALFREDO
Vasco Rossi, COLPA D’ALFREDO

Per la serie celebrativa R>PLAY, dedicata ai 40 anni degli album da studio di Vasco Rossi, è tempo di nuove sorprese. Vasco is back. E lo fa scegliendosi la copertina.

A 40 anni dalla pubblicazione, Sony Music celebra il 3° album del Blasco, Colpa d’Alfredo, che ritorna dal 27 novembre in un cofanetto, con l’audio rimasterizzato e le grafiche restaurate digitalmente che riproducono fedelmente quelle originali della prima pubblicazione.

In più, a renderlo ancora più accattivante, c’è una copertina speciale. La stessa che ai tempi il cantante aveva progettato e avrebbe voluto usare come cover del disco, uscito nell’aprile 1980 per l’etichetta discografica Targa.

Questa volta, in bella mostra, troviamo il suo primo piano con l’occhio nero e il volto tumefatto, truccato come se fosse stato pestato.

Nella release originale, per un colpo di mano dell’ultimo momento del discografico, la foto era stata utilizzata come retro. In copertina era finito uno scatto dello stesso servizio, ma di spalle.

Con la speciale edizione da collezione della serie celebrativa R>PLAY, inaugurata a dicembre 2018 con la ripubblicazione del primo album di Vasco …ma cosa vuoi che sia una canzone…, seguita a settembre 2019 da Non siamo mica gli Americani!, gli appassionati del Komandante potranno quindi assicurarsi l’inedito COLPA D’ALFREDO – R>PLAY Edition 40th.

Il cofanetto è disponibile in preorder da oggi.

All’interno del cofanetto deluxe che uscirà in edizione limitata numerata, i fan troveranno l’LP, il 45 giri Non l’hai mica capito/Asilo Republic, il CD e la musicassetta, tutti con l’audio rimasterizzato da Maurizio Biancani a 24bit/192Khz, la migliore definizione attualmente possibile, partendo dei nastri master analogici di studio.

Inoltre, COLPA D’ALFREDO – R>PLAY Edition 40th conterrà anche un libro cartonato, scritto dal giornalista e critico musicale Marco Mangiarotti.

Al suo interno, i racconti dello stesso Vasco e le testimonianze dei musicisti che hanno partecipato alla realizzazione dell’album, con molte foto e contenuti inediti ed esclusivi.

Come ormai da tradizione della collezione, ci sarà anche un gadget che riproduce una parte della copertina. Stavolta si tratta della maschera di cartone del viso di Vasco con l’occhio nero. Perfetta da indossare ai live.

La grande novità di quest’anno è il video in animazione di “Anima fragile”, un vero cortometraggio per celebrare una delle canzoni più amate dal rocker che sarà pubblicato in autunno. Ai tempi della pubblicazione dell’album dell’Ottanta, non era stato realizzato alcun videoclip.

Il lavoro è scritto e diretto da Arturo Bertusi, disegnato da Rosanna Mezzanotte e prodotto da Chiaroscuro Creative – che ha curato progettazione e grafica del cofanetto – che da tanti anni si occupa dei progetti editoriali e dell’immagine di Vasco. Il video sarà disponibile anche in download tramite il QR Code contenuto nel cofanetto.

Il passato di Vasco Rossi torna a bussare alla porta dei suoi fan con più di una chicca. Una piacevole uscita di rottura, nel flusso liquido della musica digitalizzata. Un’occasione, anche per i neofiti del culto di Zocca, di tenere tra le mani un pezzo della sua storia. In questo caso, se pensiamo alla cover, fortemente voluta da Vasco, senza intermediari.

Articolo Precedente
Hurricane - Trip Trap - anteprima

Guarda in anteprima il video di "Trip Trap" di Hurricane

Articolo Successivo
Bon Iver

Bon Iver incontra Bruce Springsteen: fuori "AUATC"

Articoli correlati
Total
6
Share