Dagli anni ’90 ad oggi Tom Morello si è guadagnato la stima pressoché unanime del mondo di rock e dintorni per il suo stile chitarristico riconoscibilissimo e totalmente sui generis e per la militanza in band di culto come Rage Against The Machine, Audioslave (capitanati dal compianto Chris Cornell) e Prophets of Rage (il supergruppo che riunisce membri di RATM, Public Enemy e Cypress Hill, in tour in queste settimane). Per questo la notizia di oggi non può non entusiasmare i fan di lunga data: uscirà per BMG il 12 ottobre un intero album solista, The Atlas Underground.

Tom Morello - The Atlas Underground

Tom Morello, The Atlas Underground

Nel corso della sua carriera Tom Morello ha collaborato con leggende del calibro di Bruce Springsteen e Johnny Cash e proprio l’approccio collaborativo è ciò che caratterizza The Atlas Underground. L’album contiene una corposa quantità di featuring, fra i quali saltano all’occhio i nomi di Marcus Mumford (frontman dei Mumford & Sons), Portugal. The Man, Vic Mensa, K.Flay, Big Boi, Killer Mike (dei Run The Jewels) e Steve Aoki. Il sound dell’album, come si può intuire dal teaser ufficiale, sarà qualcosa a cavallo fra riff “morelliani” classici, hip hop e mondo electro/EDM. Morello definisce il disco “una cospirazione sonora clandestina di artisti che hanno lavorato in luoghi disparati per l’obiettivo comune di creare un nuovo genere di musica”.



Per The Atlas Underground Tom Morello ha personalmente curato le registrazioni e scelto e contattato ogni artista per coinvolgerlo nel progetto. “I riff e i beats ci hanno guidato, ma lo straordinario talento dei collaboratori ha spinto la mia creatività in territori inesplorati – ha dichiarato – Mi sono sempre dedicato sia come musicista che come attivista alla lotta contro ogni forma di ingiustizia. In questo clima di imminente rovina, è tempo di riunire le truppe in un ultimo disperato tentativo di salvare il pianeta e le nostre anime artistiche. Sfidando i limiti di ciò che è la musica e di come ha suonato in passato, puoi aprire gli occhi della gente per cambiare lo status quo nella società”.


La tracklist di The Atlas Underground di Tom Morello

  1. Battle Sirens feat. Knife Party
  2. Rabbit’s Revenge feat. Bassnectar, Big Boi, Killer Mike
  3. Every Step That I Take feat. Portugal. The Man, Whethan
  4. We Don’t Need You feat. Vic Mensa
  5. Find Another Way feat. Marcus Mumford
  6. How Long feat. Steve Aoki, Tim McIlrath (Rise Against)
  7. Lucky One feat. K. Flay
  8. One Nation feat. Pretty Lights
  9. Vigilante Nocturno feat. Carl Restivo
  10. Where It’s At Ain’t What It Is feat. Gary Clark Jr., Nico Stadi
  11. Roadrunner feat. Leikeli47
  12. Lead Poisoning feat. GZA, RZA, Herobust