I Rammstein criticati perché «hanno banalizzato l’Olocausto» in un video

Il gruppo hard rock tedesco dei Rammstein è stato criticato per un video che promuove l’uscita del nuovo singolo “Deutschland”
I Rammstein criticati perché hanno banalizzato l'Olocausto nel video di Deutschland
Rob Verhorst/Redferns

Il gruppo hard rock tedesco dei Rammstein è stato criticato per un video che promuove l’uscita del nuovo singolo Deutschland. Nel video ci sono i membri della band vestiti da detenuti in un campo di concentramento in piedi su una forca con il cappio attorno al collo.

Gruppi ebrei (e non solo) hanno definito «inaccettabile» il video, mentre il funzionario antisemitismo del governo, Felix Klein, ha dichiarato al quotidiano Bild in un articolo pubblicato oggi, giovedì 28 marzo, che la band ha «superato una linea rossa». Klein ha detto che «si tratta di uno sfruttamento insignificante della libertà artistica».

I Rammstein e la loro etichetta si sono rifiutate di commentare la clip di 35 secondi. E non è chiaro quale messaggio intendono trasmettere, né come i testi della canzone inedita si legheranno con esso. La clip pubblicata ha solo un audio strumentale e termina con la parola Deutschland in caratteri germanici antichi. Il singolo completo dovrebbe uscire giovedì prossimo.



Articolo Precedente
Zara Larsson: ascolta il suo inno Don't Worry Bout Me

Zara Larsson: ascolta il suo inno "Don't Worry Bout Me"

Articolo Successivo
Copyright: il Parlamento UE approva la riforma del diritto digitale d'autore

Copyright: il Parlamento UE approva la riforma del diritto digitale d'autore

Articoli correlati
Total
4
Share