I Mötley Crüe annunciano reunion e tour nel 2020

I Mötley Crüe hanno pubblicato un video dove bruciano il vecchio contratto: lo avrebbero comunicato a inizio dicembre se non ci fosse stata una soffiata
Motley Crue
Steve Granitz/WireImage

Di ieri è l’annuncio bomba della reunion dei Mötley Crüe e di un loro tour nel 2020.

Fonti vicine alla band riferiscono che la comunicazione – realizzata con un video dove si brucia letteralmente il contratto che ne sanciva la fine, firmato durante l’ultimo tour – sarebbe dovuta arrivare ai primi di dicembre ma una soffiata avrebbe anticipato i tempi.



Si tratta della dichiarazione del manager dei Black Crowes, Mark DiDia, che durante una puntata dello show radiofonico The Howard Stern la scorsa settimana si è lasciato sfuggire la notizia mentre parlava della reunion della sua band dopo 5 anni.

E una settimana dopo l’annuncio della reunion, i Mötley Crüe avrebbero dovuto comunicare il tour del 2020 con Def Leppard e Poison.

DiDia si è lasciato sfuggire: «In arrivo nel 2020 ci sono tour dei Mötley Crüe, dei Poison, dei Def Leppard e pure dei Rage Against The Machine: c’è un sacco di rock in arrivo l’anno prossimo!». Anche i Green Day saranno headliner al Firenze Rocks nel 2020.

E DiDia ha proseguito: «Il rock non funziona in streaming ma c’è una cosa che sta succedendo: penso che alla gente manchino proprio chitarre, basso e batteria!». La band avrebbe deciso di tornare sulle scene dopo che i membri si erano ritrovati per il film su Netflix dedicato a loro, The Dirt, nel 2018 e dopo il conseguente successo (i loro streaming erano aumentati del 350%, hanno riportato loro in un comunicato ufficiale).

 

 

Articolo Precedente
Paul McCartney

Paul McCartney torna in Italia: ecco le date del suo nuovo tour

Articolo Successivo
Abbiamo ascoltato gli inediti di XF13

Abbiamo ascoltato gli inediti di XF13

Articoli correlati
Total
4
Share