Litfiba, arriva l’ultimo tour insieme: «La nostra scomodità è diventata la nostra storia»

Piero Pelù e Ghigo Renzulli salutano il pubblico dopo oltre 40 anni di carriera con il loro ultimo tour, che li porterà nelle principali città italiane nel 2022. ” Ci auguriamo che le istituzioni facciano veramente qualcosa: i club e le maestranze non hanno avuto nulla”
Litfiba
Litfiba, foto di Riccardo Piccirillo

Tra le rock band più longeve e apprezzate del panorama italiano, i Litfiba festeggiano i loro 40 anni (+2) di attività insieme con L’ultimo girone. Un nuovo tour, ma anche l’ultimo per la band di Piero Pelù e Ghigo Renzulli, che nel 2022 partirà per 10 date in giro per l’Italia: da Padova per finire all’Alcatraz di Milano.


«Per noi questo è un grande traguardo e, se dobbiamo essere sinceri, era decisamente impensabile, quando ci siamo conosciuti nel 1980». A raccontarlo sono proprio Piero Pelù e Ghigo Renzulli, durante la conferenza stampa di presentazione del tour. «Eravamo cinque ragazzi con esperienze diverse. Sicuramente il fatto di aver condiviso così tanto nella mitica cantina di via dei Bardi (a Firenze, ndr), simbolo e ritrovo dei Litfiba, per noi è stato davvero importante».


I Litfiba, come detto, hanno saputo ritagliarsi un posto importante nel panorama rock italiano. Tutto grazie ad un sound riconoscibile e a quel desiderio di raccontarsi e raccontare l’attualità, senza peli sulla lingua. «Siamo sempre stati estremamente curiosi. A 20 anni eravamo incoscienti, ci facevamo poche domande, perché volevamo suonare e basta» ha raccontato Pelù. «Per me la formazione dei Litfiba è stata la più grande scuola di musica, di dialogo e soprattutto di vita».

Una band scomoda, ci tiene a sottolineare Piero Pelù. Perché i Litfiba, dagli anni ’80 ad oggi, non hanno mai strizzato l’occhio a nessuno. Anzi, quando potevano “scalciare e ruttare” lo hanno sempre fatto. «Siamo sempre stati legati all’attualità, anche in maniera scomoda, e siamo riusciti a fare della nostra scomodità la nostra storia. Non abbiamo raggiunto il successo del grande pubblico senza qualche denuncia. Ne avevamo per tutti e non avevamo problemi a dire le cose e di questo siamo molto orgogliosi».

L’ultimo girone, il saluto finale di Piero Pelù e Ghigo Renzulli dopo 40 anni (+2)

Così, il duo ha annunciato il tour, per festeggiare i quarant’anni di attività più due, a causa del fermo provocato dalla pandemia da Covid-19. Ma non solo. Perché, come accennato, questa sarà anche l’ultima tournée dei Litfiba. Un saluto che, come ha raccontato Pelù, non deve essere preso con “vaga mestizia”: «Siamo felici, abbiamo voglia di suonare dal vivo. Non deve essere vissuto con tristezza, ma come una grande festa tutti insieme».

I Litfiba, per le dieci date di L’ultimo girone, hanno intenzione di mettere in piedi un grande spettacolo fatto soprattutto di tanta musica. «Siamo animali da palcoscenico, questo è stato il nostro destino e vogliamo salutarvi così, con la musica, la prima cosa che ci ha uniti. Inoltre, per ogni spettacolo ci sarà una scaletta diversa, perché di materiale ne abbiamo davvero tanto» ha spiegato Piero Pelù.

E sulla decisione di concludere la storia della band, ha aggiunto: «Tutto ha un inizio e una fine. Quella che non finirà mai è la nostra musica, perché lasciamo ben 13 album, con una decina di evergreen. Siamo felici e appagati da quello che abbiamo fatto e ottenuto in questi 40 anni».

Non manca, inoltre, una digressione, importante e doverosa, sulle nuove generazioni di artisti e, soprattutto, sulle istituzioni, che non hanno fatto abbastanza per salvare il mondo della musica. «Ci sono tantissimi artisti del panorama rock davvero bravi e li rispettiamo molto, perché sappiamo cosa significa fare la gavetta» ha raccontato Ghigo. «Sarebbe folle non rispettarli, soprattutto in un periodo in cui non sappiamo quando i club si rimetteranno davvero in moto» ha continuato Pelù. «Mi auguro che le istituzioni facciano qualcosa, perché con le partite IVA della musica se ne sono lavati le mani. I club non hanno avuto nulla, come la maestranze, e questa cosa non è più sostenibile».

Infine, i Litfiba ci tengono a precisare che potrebbero avere milioni di rimpianti, ma visto come sono andate le cose non si possono lamentare: «Abbiamo attraversato di tutto, compreso il litigio nel ’99. A noi gli Oasis ci fanno una s**a».

Tutte le date de L’ultimo girone dei Litfiba

26 e 27 aprile 2022 – Padova, Gran Teatro Geox

3 e 4 maggio 2022 – Napoli, Casa della Musica

10 e 11 maggio 2022 – Roma, Atlantico Live

16 e 17 maggio 2022 – Firenze, Tuscany Hall

24 e 25 maggio 2022 – Milano, Alcatraz


Articolo Precedente
Renee - Gli Occhi - anteprima - foto di Giulia Bersani

"Gli Occhi": guarda in anteprima il video del nuovo singolo di Renee

Articolo Successivo
gIANMARIA

gIANMARIA, annunciate le prime date nel 2022

Articoli correlati
Total
7
Share