«Tutto è nato da una data che abbiamo fatto a Palermo qualche mese fa. Tutti cantavano Vieni da Me a squarciagola e abbiamo capito che era rimasto qualcosa di forte di noi». I ragazzi de Le Vibrazioni sono tornati a suonare insieme. Ma non è tutto: il 9 febbraio pubblicano il loro nuovo album di inediti V («Che sta per “cinque” dato che è il nostro quinto album, ma anche per “vita”, perché ce n’è tanta nel disco») e partecipano al Festival di Sanremo con Così Sbagliato.

Pochi mesi fa, infatti, Francesco Sarcina, Stefano Verderi, Marco Castellani e Alessandro Deidda si sono ritrovati e hanno capito che forse era giunto il momento di tornare insieme come gruppo: «Così come accade in tante relazioni d’amore, può arrivare il momento in cui c’è bisogno di staccare. Questi cinque anni sono stati utili perché ognuno di noi ritrovasse se stesso».

Il brano con cui Le Vibrazioni si presentano al Festival di Sanremo è Così Sbagliato (prodotto e arrangiato dalla band insieme a Luca Chiaravalli): «È una canzone che parla dell’accettazione dell’errore. Parla dell’essere amati nonostante il fatto che si è sbagliati. Non è una scusa. Ma solo così puoi capire il senso dell’essere, il senso dell’affetto che può legarti a un’altra persona», ha raccontato il frontman Sarcina.

La videointervista di Billboard Italia a Le Vibrazioni



Il tempo è servito per arrivare a proporre un disco come V, pieno zeppo di musica suonata dal vivo: «Agli inizi della nostra carriera non eravamo consapevoli di cosa c’era intorno a noi, ma ora lo siamo. Arrugginiti? Col cavolo. Siamo più sodi e tonici che mai», scherzano. «Per questo disco abbiamo cercato di semplificare il suono. Oggi mancano i locali dove poter suonare il rock. Non puoi fare musica e scrivere canzoni restando in casa. Mancano i locali, manca un luogo dove i ragazzi possono incontrarsi, odiarsi e poi amarsi, manca un luogo dove poter sperimentare: solo così si fa cultura», hanno raccontato.

Il disco è stato registrato in due settimane, anche perché la notizia della partecipazione a Sanremo ha velocizzato il tutto: «Sanremo è arrivato nel momento perfetto. Nonostante tutto quello che si dice in giro, a Sanremo si suona dal vivo. Ed è una cosa molto bella. Non c’è cosa più lontana dalla musica che la gara. Chi fa musica condivide, non fa gara». Nella serata dedicata alle cover Le Vibrazioni duetteranno con Skin: «Con lei avevo già lavorato», racconta Sarcina, «Lei è stata grande. Mi ha chiesto se poteva sentirsi libera di intervenire sull’arrangiamento del brano. L’ha fatto e ancora oggi quando mi canticchio nella testa la canzone di Sanremo, me la canticchio nella sua versione».

Dal 16 marzo Le Vibrazioni saranno impegnati in una tournée in giro per l’Italia (qui tutte le date e le informazioni).