I Duran Duran omaggiano David Bowie con la cover di “Five Years”

All’evento streaming di oggi che celebrerà l’anniversario della nascita del Duca Bianco, 74 anni fa, ci saranno anche i Duran Duran
Duran Duran /Stephanie Pistel
Duran Duran /Stephanie Pistel

Mentre il mondo della musica si riunisce per celebrare quello che sarebbe stato il 74° compleanno di David Bowie, i Duran Duran hanno reso omaggio al loro eroe e amico con una cover di Five Years.

Five Years è, ovviamente, la traccia di apertura del classico album di Bowie del 1972 The Rise and Fall of Ziggy Stardust and the Spiders From Mars, un LP che ha ispirato tutti i giovani dei Duran Duran a prendere strumenti e inseguire il sogno rock ‘ n ‘roll.

Le parole di Simon Le Bon

«La mia vita da adolescente era incentrata su David Bowie», scrive il frontman Simon Le Bon in una dichiarazione pubblicata sui social dei Duran Duran:

«È il motivo per cui ho iniziato a scrivere canzoni. Una parte di me non riesce ancora a credere alla sua morte cinque anni fa, ma forse è perché c’è una parte di me in cui è ancora vivo e lo sarà sempre. Quando abbiamo preso l’LP di Ziggy Stardust e messo l’ago nel solco, il nostro primo assaggio della sua perfezione è stata la canzone Five Years. Non posso iniziare a spiegare quanto mi sento onorato che ai Duran Duran sia stata data l’opportunità di eseguire questa icona e di mettere il nostro nome accanto a quello di Bowie per questa commemorazione della sua musica».

A Bowie Celebration: Just for One Day

Oggi i Duran Duran si esibiranno per A Bowie Celebration: Just for One Day, un concerto in streaming di tre ore con Trent Reznor dei Nine Inch Nails, Peter Frampton, Ricky Gervais, Billie Corgan, Perry Farrell e molti altri. I proventi saranno donati a Save the Children, che Bowie ha sostenuto con la vendita dei biglietti per il suo concerto per il 50 ° compleanno al Madison Square Garden nel 1997.

I Duran Duran hanno registrato una manciata di cover di Bowie nel corso degli anni, da Fame a Diamond Dogs e Boys Keep Swinging e, nel 1987, lo Strange Behaviour tour ha unito le forze con il Glass Spider di Bowie.

Bowie è morto il 10 gennaio 2016, solo due giorni dopo il suo 69° compleanno.

Dopo la sua scomparsa, il tastierista fondatore dei Duran Duran Nick Rhodes ha osservato: «Non c’era dubbio che David Bowie fosse la persona che mi ha ispirato più di chiunque altro a diventare un musicista».

Il futuro dei Duran Duran

Dall’uscita del loro singolo di successo del 1981 Planet Earth, i Duran Duran hanno venduto più di 100 milioni di dischi in tutto il mondo, ottenendo 30 singoli tra i primi 20 nel Regno Unito insieme a 21 successi nella Billboard Hot 100. Nonostante le restrizioni del coronavirus, la band pubblicherà un quindicesimo album in studio nel 2021, il seguito di Paper Gods del 2015 che è entrato nella Top 10 su entrambe le sponde dell’Atlantico.

Le star della new wave celebreranno il loro 40° anniversario con una manciata di date di concerti internazionali, che inizieranno il 13 giugno al St.Anne’s Park di Dublino, in Irlanda, e si concluderanno l’8 ottobre con l’evento Touch the Sunrise a Ibiza, in Spagna.

Articolo Precedente
Dababy / fonte: Instagram

Il rapper Dababy è stato arrestato ieri a Beverly Hills

Articolo Successivo
Nex Cassel

Nex Cassel: «Vi porto sotto la mia "Vera Pelle"»

Articoli correlati
Total
6
Share