La figlia di Chris Cornell condivide un commovente tributo al padre: «Fiera di ciò che hai creato»

Toni Cornell ha omaggiato il padre morto nel 2017 con una toccante reinterpretazione di Hunger Strike dei Temple of the Dog, una delle varie band di Chris
Chris Cornell e Toni Cornell - foto di Meeno Peluce
Chris Cornell con la figlia Toni da piccola (foto di Meeno Peluce)

Toni Cornell ha ricordato suo padre Chris, morto nel 2017, con un toccante tributo e con una cover (per una buona causa) di Hunger Strike dei Temple of the Dog.

Lo scorso aprile, all’età di appena 15 anni, Toni interpretò il brano per Music Lives. L’iniziativa era volta a raccogliere fondi per il MusiCares Covid-19 Relief Fund in supporto ai lavoratori dell’industria musicale che hanno perso il proprio sostentamento economico per via della crisi sanitaria.

La cover di Hunger Strike

«Hunger Strike fu pubblicata 30 anni fa in questo giorno», ha scritto in un post su Instagram di martedì 14 gennaio. «Non è solo una delle canzoni più iconiche di sempre ma anche una delle mie preferite. L’ho registrata per Music Lives per raccogliere fondi ad aprile 2020. Anche come tributo a mio papà, che sarebbe stato il primo a fare tutto il possibile per offrire aiuto».

Nel video originale, si vede Toni nello studio di registrazione di suo padre circondata da chitarre ed effetti.

Chris Cornell, che è stato frontman di Soundgarden, Audioslave e Temple of the Dog, si è tolto la vita nel 2017, all’età di 52 anni. Ha lasciato un’eredità considerevole. Cornell è stato uno dei cardini del movimento grunge di Seattle e la sua voce è considerata fra le più eccezionali del rock. A giudicare dal video di Toni, buon sangue non mente.

«Ti voglio bene, papà», scrive Toni. «Sono così orgogliosa di ciò che hai creato, della persona che eri e di tutto ciò in cui hai creduto. Per me questa canzone rappresenta tutto ciò».

Lo scorso settembre, a oltre tre anni dalla morte, Cornell ha raggiunto la prima posizione della classifica Mainstream Rock Songs di Billboard USA con la sua cover di Patience dei Guns N’ Roses. Nel 2019 i Soundgarden sono stati fra i nominati alla Rock and Roll Hall of Fame.

Guarda il video pubblicato da Toni Cornell

Articolo Precedente
Inoki, foto Roberto Graziano Moro

Inoki e "Medioego": «Attenti alla povertà mentale. Tedua il più simile a me»

Articolo Successivo
Emma e Alessandra Amoroso / ph: Instagram

Da Emma a Madame, le migliori uscite nazionali di oggi

Articoli correlati
Total
3
Share